Nuove accuse di molestie a Kevin Spacey, il racconto dell’aggressione sessuale ad un massaggiatore

Ancora nuove accuse di molestie a Kevin Spacey, stavolta da parte di un massaggiatore che sarebbe stato aggredito dall'attore nella sua casa di Malibu

2
CONDIVISIONI

Nuove accuse di molestie Kevin Spacey che vanno dal tentato abuso sessuale all’aggressione fisica arrivano da un massaggiatore che lo ha citato in giudizio lo scorso giovedì.

L’ex attore di House of Cards, caduto in disgrazia a 59 anni sulla scia del caso Weinstein, è accusato di svariati reati a sfondo sessuale, dalla molestia all’aggressione fisica e verbale fino al tentato rapimento da parte della presunta vittima, identificata con lo pseudonimo di John Doe, secondo i documenti del tribunale rivelati da The Blast.

A differenza di altri casi, stavolta i fatti sono abbastanza recenti: il massaggiatore afferma di essere stato invitato nella casa di Spacey a Malibu per un massaggio nell’ottobre 2016, e una volta lì di essere stato portato al piano di sopra dove l’attore ha indossato una vestaglia. L’uomo sostiene che Spacey gli abbia detto di avere “qualche dolore o disagio nella zona dell’inguine“: a quel punto, quando ha chiesto al cliente di sdraiarsi a faccia in giù sul lettino da massaggio, Spacey si sarebbe sdraiato invece a faccia in su e durante il massaggio gli avrebbe afferrato la mano per portarla sull’inguine. Col beneficio del dubbio, il massaggiatore sostiene di aver pensato che l’attore stesse cercando di indirizzarlo verso la sua fonte di dolore. ma sostiene di essere stato successivamente costretto a toccare i suoi genitali.

L’uomo sostiene di essersi ritratto dichiarando sorpreso: “Cosa stai facendo? Questo è ridicolo. Sono un professionista. Questo è il lavoro che faccio per vivere. Sono un padre“. Ma la situazione sarebbe degenerata quando Spacey si sarebbe avventato sull’uomo tentando di baciarlo, per poi afferrare i suoi genitali offrendosi di praticargli del sesso orale. L’uomo sostiene di aver ripetutamente chiesto a Spacey di allontanarlo, ma dichiara che l’attore gli abbia impedito di raggiungere la porta.

La denuncia presentata al dipartimento di polizia di Los Angeles sarà seguita da una richiesta di risarcimento danni.

Si tratta dell’ennesima accusa di molestia sessuale avanzata nell’ultimo anno da persone che a vario titolo sostengono di essere state vittime del premio Oscar di American beauty: lo scorso ottobre, l’attore Anthony Rapp lo ha accusato di averlo molestato quando aveva solo 14 anni. Da allora, molti altri attori sono venuti allo scoperto con accuse simili. Ad aprile, è emerso un caso di violenza sessuale che avrebbe avuto luogo nell’ottobre del 1992 a West Hollywood, mentre a luglio, altre tre persone si sono fatte avanti accusando Spacey di violenza sessuale in Inghilterra, e ad agosto la procura distrettuale di Los Angeles ha ricevuto una nuova denuncia di violenza sessuale a suo carico.

Licenziato dal cast di House of Cards, che sta per debuttare su Netflix con la sesta ed ultima stagione affidata alla sola Robin Wright, dal novembre 2017 Spacey è ricoverato in una struttura riabilitativa e non è più apparso in pubblico.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.