Parte il Dream team: il progetto su innovazione e creatività dedicato ai giovani di Giffoni Innovation Hub

A Giffoni 2016 inaugurati i lavori dei ragazzi del Dream team, di cui fanno parte anche i protagonisti di Optima Erasmus. Obiettivo, sviluppare in soli dieci giorni prodotti, format, eventi legati al brand Giffoni. Da rendere potenzialmente operativi in sei mesi.

15
CONDIVISIONI

Dream team è il programma dedicato ai giovani all’interno del Giffoni Innovation Hub, la creative agency diretta da Luca Tesauro che progetta e realizza strategie nel campo dell’innovazione culturale e digitale.

Dream team è un laboratorio di idee e progetti indirizzati a un gruppo di giovani selezionati attraverso una call internazionale, provenienti da paesi come Messico e Romania. Durante i giorni del Giffoni Film Festival, i ragazzi lavoreranno allo sviluppo di prodotti, format, eventi, coerenti con i valori del brand Giffoni e con il suo target (3-24 anni) che dovranno essere potenzialmente operativi entro sei mesi. È la formula innovativa del festival, che accosta al cinema un percorso in cui si incrociano impresa, innovazione e cultura digitale, concretizzati in un percorso di formazione mirato alla costruzione di competenze spendibili nel mondo dell’impresa.

Far emergere il potenziale dei ragazzi”, questo uno dei principali obiettivi del Dream team, come ha sottolineato Luca Tesauro, che li ha accolti insieme al presidente di Giffoni Experience Piero Rinaldi e ad Antonio Giuliano, che è al suo primo festival da sindaco di Giffoni.

Con loro, a salutare i ragazzi, anche Antonio Pirpan, brand manager di Optima Italia, la multiutility nel settore dell’energia e delle telecomunicazioni che anche quest’anno ha affiancato Giffoni Experience, con cui condivide la propensione a innovazione, creatività e valorizzazione dei giovani talenti. Per questo fanno parte del dream team i ragazzi protagonisti di Optima Erasmus, l’originale “sociality” ideato da Optima che valorizza lo studio all’estero di una selezione di studenti europei i quali, supportati da una borsa di studio speciale di Optima, hanno raccontato la loro esperienza di vita e di studio sulla piattaforma web dedicata.

Il dream team sarà sottoposto nei prossimi dieci giorni a una intensissima sessione di workshop focalizzata sul settore delle industrie creative, e sarà affiancato nel percorso da coach esperti d’innovazione come Gianmarco Covone, Marco Meola e Alessandro Avagliano del collettivo “Startitude”, e mentor che realizzeranno workshop su tematiche funzionali allo sviluppo progettuale, come il consulente di marketing e comunicazione Fulvio Zendrini per la Comunicazione e il digital life coach Jacopo Mele.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.