Sony Xperia Z e Z1 Compact privati dell’aggiornamento Marshmallow: le possibili cause

Analizziamo più da vicino le motivazioni che hanno portato Sony a prendere determinate decisioni di recente

36
CONDIVISIONI

Pessime notizie se siete in possesso di un Sony Xperia Z e di un modello della serie Sony Xperia Z1 (compreso il Compact), visto che in queste ore è spuntata sul web una lista di modelli Sony che prima o poi riceveranno l’aggiornamento del sistema operativo Android Marshmallow. Tra questi, in riferimento agli Xperia più diffusi in Italia e nel resto del mondo, purtroppo mancano proprio i suddetti device.

Malcontento comprensibile per chi ha deciso di acquistare l’Xperia Z o lo Z1, al punto che a distanza di qualche ora si fa fatica a comprendere le motivazioni che avrebbero indotto Sony a prendere una decisione di questo tipo. Al momento l’unica discriminante facilmente percepibile per i due dispositivi si riferisce al quantitativo di memoria RAM disponibile, visto che entrambi non vanno oltre la soglia dei 2 GB, anche se a mio parere questa può essere solo parte del problema (un po’ come avvenne due anni fa con il Samsung Galaxy S3 ed il mancato rilascio di Android Kit Kat).

Resta sempre in piedi la questione commerciale, visto che a Sony evidentemente non conviene aggiornare device ormai datati. Per inciso, la lista completa dei device è piuttosto chiara e lascia poco spazio a dubbi:

  • Sony Xperia Z5

  • Sony Xperia Z5 Compact

  • Sony Xperia Z5 Premium

  • Sony Xperia Z4 Tablet

  • Sony Xperia Z3+

  • Sony Xperia Z3

  • Sony Xperia Z3 Compact

  • Sony Xperia Z3 Tablet Compact

  • Sony Xperia Z2

  • Sony Xperia Z2 Tablet

  • Sony Xperia M5

  • Sony Xperia C5 Ultra

  • Sony Xperia M4 Aqua

  • Sony Xperia C4

La speranza è che non si tratti di un elenco definitivo, ma è chiaro che ad oggi le speranze dei possessori di un Sony Xperia Z e di un Sony Xperia Z1 sono praticamente pari a zero. Ho contattato la divisione italiana di Sony Mobile per chiedere spiegazioni ed eventuali conferme, ma al momento non ho ottenuto risposta. Lecito crederci ancora?

Commenti (7):

Franco

“Al momento l’unica discriminante facilmente percepibile per i due dispositivi si riferisce al quantitativo di memoria RAM disponibile, visto che entrambi non vanno oltre la soglia dei 2 GB”
Anche C5 Ultra, M4 Aqua e C4 hanno 2 Gb di ram. e comunque 2 Gb non sono pochi. La verità è che Sony non rispetta la clientela che ha acquistato i suoi top di gamma (Z1 Compact è stato presentato Febbraio 2014, quindi non ha nemmeno 2 anni di vita).

Quello che è assurdo (e stupido, direi) è che Sony ha perso tempo (e soldi) per aggiornare la prima serie Z a Lollipop 5.1.1 e, ora, non aggiornerà alla versione 6.0 i più recenti Z Ultra, Z1 e Z1 Compact (ripeto che quest’ultimo non è apparso sul mercato millemila anni fa, ma è piuttosto “recente”). Una ingiustizia gratuita SUBITA dai clienti.

Sony, probabilmente, spera che i possessori siano spinti ad acquistare ad un nuovo dispositivo per continuare ad avere un sistema più aggiornato. Non contano però il fatto che un cliente preso in giro lo perdi definitivamente perché non si fida più.
Il mercato offre moltissime alternative e con le recenti “figuracce” rimediate con Z3+ e Z5 Compact con il mefistofelico Snapdragon 810, Sony si è meritata una dura punizione. L’unico punto forte dei TOP DI GAMMA (non dimentichiamocelo, non si tratta di “robetta” da poco) Sony che sembrava rimasto era quello del supporto software degli aggiornamenti piuttosto longevo. Ora non è rimasto più niente, tanto vale rivolgersi ad altri produttori.

La divisione italiana di Sony Mobile ha esibito delle spiegazioni? O fanno orecchie da mercante?

Sarà interessante capire come faranno con il fratello gemello di Z1 Compact, il J1 Compact, riservato al mercato giapponese: è IDENTICO in tutto e per tutto a Z1c ed è uscito a marzo 2015 (circa 7 mesi fa), quindi saranno OBBLIGATI ad aggiornarlo ad Android 6, in quanto il supporto è garantito per almeno 18 medi dal rilascio del terminale. Siccome devono sviluppare per forza J1, il fatto di non aggiornare Z1 indica MALAFEDE da parte di Sony.

    Sil

    18 mesi sono “IN TEORIA” niente obbliga un produttore ad aggiornare un dispositivo. Speravo anche io in marshmallow per lo z1c perchè in effetti ha giusto 18 mesi adesso. Non capisco perchè Z e Z1 non abbiano avuto nessuna differena per gli aggiornamenti.

      Alessandro

      18 mesi in PRATICA, visto che dal 2011 vige un accordo vincolante con Google, sottoscritto dai produttori che utilizzano Android, che prevede l’OBBLIGO di aggiornare i terminali alla versione più recente per 18 mesi i terminali commercializzati a patto, che questi soddisfino i requisiti hardware.

      In questo caso requisiti hardware, ovviamente, sono ampiamente soddisfatti.

        Francesco Porcelli

        questo obbligo non lo ha rispettato nessun produttore per la fascia bassa, molti non vengono aggiornati neanche una prima volta. quindi direi che Google semplicemente non ha il controllo della sua piattaforma.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.