Notti prima degli esami? Come combattere lo stress

7
CONDIVISIONI

Notti prima degli esami? Come combattere lo stressGiugno, periodo di esami: che siano quelli tanto temuti del diploma o quelli universitari, l’ansia da prestazione la fa sempre da padrona. I sintomi sono più che noti: affaticamento e mancanza di concentrazione. I rimedi possono essere del tutto naturali, come nel caso dei fiori di Bach. Ancora non molto noti, si caratterizzano come cura alternativa ai medicinali basata sulla floriterapia, ideata dal medico britannico Edward Bach. Assunti, maggiormente, sotto forma di concentrati e di gocce, pur non avendo ricevuto mai un riconoscimento scientifico, godono di un certo seguito e interesse, in tutto il mondo.

I FIORI – Sei sono i fiori che vengono considerati come un vero toccasana per lo stress tipico da esami: la gentian (genzianella autunnale), ad esempio,  contrasta lo scoraggiamento, mentre, il white chestnut (ippocastano bianco) aiuta a mantenere alta la concentrazione e il larch (larice) contribuisce a migliorare l’autostima. E ancora, sono molto utili anche l’elm (olmo) che allevia l’esaurimento e la clematis (Clematide) che sostiene, anche questa, la concentrazione. Infine, il mimulus (Mimmolo) e la rock rose (eliantemo giallo) sono adatti per tenere sotto controllo l’istinto della paura.

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.