Le agevolazioni INPS del bonus diabete 2020, come richiederlo e requisiti

Alcuni credono ancora sia una bufala, ma il bonus diabete esiste e prevede le seguenti agevolazioni

5
CONDIVISIONI

Il bonus diabete è tra gli argomenti più discussi di questo periodo, tra domande ancora in sospeso e dubbi da sciogliere. Appurato che non si tratta di una bufala, in questo articolo vi abbiamo anche parlato dei requisiti per l’ottenimento dell’agevolazione. Come riportato da ‘affaritaliani.it‘, nel nostro Paese sono più di 3,5 milioni i soggetti affetti dalla patologia (circa un milione ne è affetta senza nemmeno saperlo).

Possono beneficiare del bonus diabete gli utenti che soffrono di diabete mellito di tipo 1 e 2 con problemi micro-macroangiopatiche ed espressioni cliniche di medio grado (invalidità tra il 41 ed il 50%), gli insulino-dipendenti (con scarso controllo metabolico e un’iperlipidemia e con crisi ipoglicemiche assidue (invalidità tra il 51 ed il 60%), i soggetti che patiscono le complicanze della malattia (nefropatia, retinopatia proliferante, maculopatia, con invalidità tra il 91 ed il 100%).

Precisiamo che il corrispettivo per l’indennità di accompagnamento è esente da Irpef, e che tra le agevolazioni del bonus diabete ritroviamo anche: esenzione ticket per quanto relativo alla patologia, inclusione alle categorie protette con invalidità maggiore del 46% (se lavoratori dipendenti), pensione di inabilità (se dipendenti pubblici), pensione di invalidità quando la malattia compromette il normale svolgersi delle attività quotidiane, pensione anticipata (a 55 anni e 7 mesi per le donne, a 60 anni e 7 mesi per gli uomini, con invalidità pari o superiore all’80% ed in presenza di almeno 20 anni di contributi), sgravi fiscali anche sull’acquisto di prodotti elettronici (PC, TV, accesso alla banda larga, etc.), supplemento bimestrale di contributi figurativi per ciascun anno di servizio (con invalidità tra il 74 e l’80%), Iva al 4% sull’acquisto dell’auto ed esenzione dal bollo (solo in alcune Regioni), sgravio fiscale del 19% sull’acquisto o sull’adattamento di una vettura (anche per i familiari in alcune condizioni), agevolazioni predisposte dalla Legge 104/92.

Il bonus diabete può essere richiesto all’INPS attraverso il solito iter: per prima cosa occorre allegare una certificato di invalidità, che è possibile farsi riconoscere recandosi dal proprio medico curante, il quale, una volta accertata la patologia, invierà la documentazione all’INPS. Una commissione medica dedicata si occuperà di valutare lo stato dell’utente chiamandolo a visita, così da decidere se accogliere o meno la domanda.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.