Email scomparse con client Gmail: le possibili soluzioni

Aspettando il fix di Microsoft, ecco come risolvere il problema delle email Gmail scomparse

Alcuni utenti Gmail stanno riscontrando delle fastidiose anomalie utilizzando i clienti di posta di Microsoft. Non sono pochi i messaggi ricevuti ad essere automaticamente spostati in posta indesiderata, oppure addirittura rimossi dai server del colosso di Mountain View senza che l’utente ci abbia messo mano spontaneamente. Stando a quanto riportato da ‘tomshw.it‘, il problema starebbe proprio nella gestione della posta da parte dei clienti di Microsoft (la maggior parte delle segnalazioni sono arrivate sia relativamente al servizio Posta per Windows 10 che per Outlook, a prescindere dalla macchina utilizzata, e quindi sia su Windows che su Mac).

In realtà, esisterebbe un modo per aggirare i sopra citati problemi Gmail della posta sparita, che consisterebbe nella cancellazione dell’account Gmail dall’app Posta e contestualmente acconsentire all’accesso alle app meno sicure nelle impostazioni di protezione del servizio di Big G. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di cancellare l’account Gmail ed il suo impiego con le impostazioni IMAP manuali, così come l’uso di un filtro all’interno delle impostazioni Gmail aprendo il servizio dal browser, e poi seguendo il percorso ‘Impostazioni > Filtri > Indirizzi bloccati‘, creando un nuovo filtro ed aggiungendo il proprio indirizzo di posta elettronica nel campo ‘Da‘ (nella pagina successiva bisognerà selezionare la voce ‘Non mandare mai in Spam‘, e poi dare conferma cliccando su ‘Crea filtro‘).

Si spera chiaramente arrivi presto il fix definitivo dall’azienda redmondiana (le cose non possono restare così come sono, l’inconveniente, se non opportunamente trattato, potrebbe causare diversi disagi a molti utenti), visto che è emerso il problema riguardi Microsoft, e non Gmail in senso stretto (benché siano le email Gmail a scomparire nel nulla senza l’intervento del titolare). A questo punto la situazione delle email misteriosamente scomparse dovrebbe esservi chiaro, ma restiamo a disposizione per ogni altro chiarimento.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.