C’è speranza per le eSIM Vodafone? Buona nuove dai Paesi Bassi

A che punto siamo con lo sviluppo del servizio in Italia e in Europa

1
CONDIVISIONI

Tanti, anzi troppi italiani sono in attesa delle eSIM Vodafone. Soprattutto i possessori degli ultimi iPhone che supportano la tecnologia dual SIM ma con la necessità di una seconda scheda virtuale non possono ancora accedere al beneficio, almeno se sono legati proprio all’operatore virtuali. Eppure, qualche buon segnale in tal senso si registra proprio in Europa ed in particolare nei Paesi Bassi.

Come segnala Androidworld.nl, proprio da oggi 22 giugno, nei Paesi Bassi è possibile usufruire proprio di una eSIM Vodafone. Questo consente di avere, ad esempio, un doppio numero sullo stesso smartphone, magari uno personale e l’altro dedicato al lavoro. Proprio nel paese europeo il passaggio era atteso quanto in Italia ma i cittadini del nostro paese restano, purtroppo, ancora a secco della novità. La speranza è che il via nella nazione europea faccia però da apripista anche dalle nostre parti. Ad inizio 2020 era toccato alla lontana Nuova Zelanda usufruire dell’opzione. La disponibilità del servizio nel vecchio continente è senz’altro un segnale più significativo.

Proprio in riferimento alla disponibilità dell’eSIM Vodafone, è stato raccolto uno degli ultimi feedback dell’operatore attraverso il suo canale social Twitter. Come ben chiaro, il vettore non fornisce ancora una tempistica sul rilascio della novità ma nemmeno nega che quest’ultima possa comunque arrivare nel breve periodo.

Va ricordato che il servizio eSIM Vodafone in realtà è disponibile in Italia ma solo ed esclusivamente per dispositivi come gli Apple Watch. Altri operatori come TIM ma anche Wind Tre hanno invece raggiunto l’obiettivo delle schede virtuali per i propri clienti negli ultimi mesi. L’operatore rosso farebbe bene a mettersi al passo con la concorrenza per non perdere preziosi clienti. Per sempre più dispositivi si sta adottando la tecnologia dell’eSIM e non garantire il servizio oggi e nel futuro prossimo resta una grave mancanza.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.