Al via le riprese di Un Posto al Sole tra tagli al personale, termometri e distanziamento: in onda già a luglio?

Sul set di Un Posto al Sole si lavora alle nuove puntate tra mascherine, guanti e tagli al personale

14
CONDIVISIONI

Il mistero è risolto: hanno preso il via oggi le riprese di Un Posto al Sole. La longeva soap italiana targata Rai era finita in panchina il mese scorso anche in versione replica ed è da allora che i fan attendono notizie in merito ma senza ottenere molto almeno fino ad oggi quando è arrivato l’annuncio ufficiale del ritorno sul set da parte di cast e crew. Parola d’ordine è “sicurezza” e questo si traduce in episodi da riscrivere tenendo conto di distanziamento sociale e misure che mettano al primo posto la salute di tutti.

I rumors del ritorno sul set circolavano già la scorsa settimana ma proprio poco fa la pagina Facebook ufficiale di Un Posto al Sole ha confermato il via alle riprese con un lungo post in cui si spiega l’attuale situazione dopo la lunga interruzione ma ancora nessuna novità sulla messa in onda. Solitamente il gap tra il girato e la messa in onda è di almeno 30 giorni ma adesso si spera che i tempi si possano ridurre per permettere il ritorno della soap su Rai3 dai primi giorni di luglio.

Su Facebook si legge: “Dopo la lunga interruzione dovuta all’emergenza covid, riparte la produzione della serie più longeva e amata della nostra televisione. La serie riprende grazie all’impegno di Rai Fiction, CPTV Rai di Napoli e Fremantle che producono la serie, nel rispetto del protocollo di sicurezza e delle norme necessarie alla tutela di tutte le persone impegnate sul set”.

Seguono poi i dettagli su quelle che saranno le condizioni di lavoro sul set con un ridimensionamento del personale con la presenza di tre troupe al lavoro (una in esterni e due in interni), la sanificazione del set al mattino e a fine giornata e anche la sceneggiatura di alcune scene cambiata per mantenere il distanziamento sociale, quindi niente baci e abbracci almeno se non per un escamotage della regia.

Sul set di Un Posto al Sole sarà presente solo il personale necessario mentre ogni attore avrà il suo camerino fisso dove troverà ogni giorni costumi igienizzati al mattino e a fine giornata. La produzione ha fatto sapere che all’ingresso sarà misurata la temperatura, le riunioni saranno solo per via telematica, sono sospesi trucco e parrucco e si indosseranno mascherine e guanti per tutti tranne che per il regista che avrà anche la visiera.

Nello stesso messaggio leggiamo che la produzione sta lavorando per permettere la messa in onda dalla metà di luglio con una sorta di riassunto di dove eravamo rimasti prima della pausa forzata a causa del Covid-19:

“Si comincia oggi con le riprese in esterni nel celebre Palazzo Palladini, luogo iconico della serie, dove si intrecciano le vicende dei nostri protagonisti. E domani con gli interni, presso il CPTV di Napoli. Finalmente gli storici studi di Napoli torneranno ad essere teatro delle storie dei protagonisti che ritroveremo dove li abbiamo lasciati: Serena e Filippo nella loro nuova vita dopo il divorzio; Marina Giordano, scampata al tentativo di omicidio grazie a Roberto Ferri, alle prese con Fabrizio Rosato; Giulia Poggi e famiglia impegnati nella gestione del cagnolino arrivato alla Terrazza; Guido e Mariella nella complicata organizzazione del loro matrimonio; il magistrato Nicotera impegnato nelle indagini sul clan Tregara”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.