Un pieghevole economico anche da Huawei? Così dovrebbe essere

Anche Huawei potrebbe lanciare uno smartphone pieghevole ad un prezzo contenuto

Huawei potrebbe lanciare a propria volta uno smartphone pieghevole dal prezzo ridotto, come emerso in queste ore anche per quanto riguarda Samsung nell’ambito dell’operazione ‘Galaxy Fold Lite‘ (sempre che sia questo il nome del prodotto che verrà presentato). Come riportato da ‘phonearena.com‘, a parlare è stato ancora una volta Ross Young, CEO di Display Supply Chain Consultants, riferendo che, insieme ai Mate 40, nella seconda parte dell’anno il produttore cinese potrebbe anch’esso presentare uno smartphone pieghevole dal prezzo concorrenziale.

Il design di questo presunto dispositivo avrebbe una sorta di piegatura interna (come nel caso dei Galaxy Fold di Samsung), in contrapposizione alle linee adottate da Mate X e Mate Xs. In realtà, l’OEM starebbe lavorando a due modelli diversi, di cui uno con design a conchiglia (anche se ci sarebbero problemi nella produzione del vetro ultrasottile, che farebbe da rivestimento al telefono) ed uno con piegatura interna (quest’ultimo, a detta dell’analista di cui sopra, dal prezzo piuttosto contenuto).

A questo punto bisogna assolutamente capire cosa intende Ross Young, CEO di Display Supply Chain Consultants per ‘prezzo aggressivo’: il Huawei Mate Xs ha un prezzo di 2599 euro, ma sarebbe difficile pensare ad una cifra non inferiore ai 2000 euro per questo presunto smartphone pieghevole economico di casa Huawei (già il Mate Xs appena menzionato sta vendendo in perdita, quindi è poco probabile il produttore cinese voglia rischiare con un altro prodotto, seppur meno costoso rispetto ai suoi predecessori, comunque di alte pretese, che in pratica si taglia fuori da solo). Il Samsung Galaxy Fold Lite, ad esempio, potrebbe richiedere 1090 dollari per essere portato a casa: nel caso in cui l’azienda di Shenzhen dovesse proporre una soluzione simile in questa fascia economica, ci fareste un pensierino? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box qui sotto.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.