Ancora un mese per EMUI 10.1 sui Huawei Mate 30 in versione globale

Secondo un portavoce aziendale manca almeno un mese al rilascio di EMUI 10.1 sui top di gamma della serie Mate

I proprietari dei Huawei Mate 30 sono ancora in attesa dell’aggiornamento ad EMUI 10.1, la cui versione stabile ricordiamo essere stata rilasciata in Cina alla fine di aprile. Ci si chiedeva quanto avrebbero dovuto aspettare gli utenti globali affinché la distribuzione raggiungesse anche altri Paesi: la risposta, come riportato da XDA Developers, pare essere arrivata da un portavoce interno, che avrebbe dichiarato bisognerà attendere almeno la metà di giugno per vedere arrivare EMUI 10.1 sui Huawei Mate 30 a livello internazionale. Il primo step riguarderà UK, Spagna, Cile, Francia, Sudafrica, Colombia e Messico, ma dubitiamo ci vorrà troppo tempo prima che la distribuzione raggiunga anche l’Italia.

La questione, per quanto ci riguarda, abbraccia soltanto i Huawei Mate 30 Pro, gli unici dispositivi della serie ad essere arrivati nel nostro Paese, nonché i primi ad essere stati venduti al netto dei servizi Google per via del ban USA. A conti fatti, il Huawei Mate 30 Pro, così come gli attuali Huawei P40, dispone dei Huawei Mobile Services e dello store proprietario AppGallery, ma non delle GApps, presenti sulle serie precedenti, in epoca pre-ban.

Ci sono in corso alcune eccezioni, come nel caso del Huawei P30 Pro New Edition, arrivato con i Google Mobile Services, ma comunque facente parte della vecchia guardia (l’hardware, in effetti, non cambia poi molto rispetto al modello originale, tranne per il taglio inedito da 256GB di memoria interna e per la colorazione Silver Frost), eppure se le cose non dovessero conciliarsi pacificamente tra il produttore cinese ed il governo statunitense difficilmente vedremo nuovi portabandiera dell’OEM con a bordo i servizi Google. All’incirca tra un mese dovremmo comunque assistere al rilascio di EMUI 10.1 in versione globale sui Huawei Mate 30. Scaldate i vostri dispositivi e preparatevi ad accogliere l’ultima versione dell’interfaccia proprietaria dell’OEM cinese.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.