Prime anticipazioni su Westworld 4 e oltre, fra morti eccellenti e i piani per l’ultima stagione

Gli showrunner si sono lasciati andare ad alcuni commenti sul futuro della serie, spiegando il perché di alcune morti eccellenti e cosa aspettarsi dalla quarta stagione

[HBO]

Ancor più che nelle stagioni precedenti, il finale di Westworld 3 ha polarizzato l’opinione di pubblico e critica, segnando una netta divisione fra due posizioni in particolare. Da un lato c’è chi crede che i tragici eventi di Crisis Theory abbiano offerto significativi spunti di riflessione sul peso reale del libero arbirtrio. Dall’altro c’è chi invece ritiene superficiale ed effimero il percorso narrativo dell’intera stagione, e del tutto priva di reali emozioni la resa dei conti finale.

Jonathan Nolan e Lisa Joy, showrunner e produttori esecutivi della serie, sono ben abituati alle opinioni forti del pubblico, e forse anche per questo intendono continuare a puntare su una completa reinvenzione della serie. Proprio come in passato, i due hanno promesso infatti che anche Westworld 4 sarà sottoposta a una sorta di reboot con cui si offrirà agli spettatori la sensazione di guardare una serie del tutto rinnovata.

I cambiamenti attesi per Westworld 4 sarebbero in cantiere già da molto tempo, e sono stati gli stessi Nolan e Joy a lasciarsi andare a inusuali anticipazioni su ciò che potrebbe accadere in futuro, su chi potrebbe o non potrebbe tornare, e su chi invece abbia detto addio per certo al proprio personaggio. Scopriamo dunque i primi spunti offerti dagli showrunner sul futuro di Westworld 4 e oltre.

Dolores è morta davvero

Dolores è morta, ha confermato Nolan in un’intervista a Variety. Non possiamo ancora rivelare in che direzione andrà la serie, ma fin dall’inizio Lisa e io abbiamo puntato a creare uno show che fosse capace di reinventarsi costantemente, che potesse sembrare una serie diversa a ogni stagione.

Penso che sia importante, in una serie in cui la morte può essere non permanente – è di robot che parliamo, in fondo –, renderla definitiva con Dolores. Quella versione del personaggio è andata. Vogliamo bene a Evan Rachel Wood e non abbiamo iniziato a parlare pubblicamente della direzione che intraprenderà la serie, ma sarà molto diversa.

Offerta
Westworld St.1 (Box 6 Br)
  • Anthony Hopkins, Ed Harris, Evan Rachel Wood (Actors)

William è un host

In una stagione in cui la curva di crescita dei personaggi è parsa appiattirsi come mai prima, la presa di coscienza di William sul peso delle proprie azioni e sulla possibilità di essere davvero presente a sé stesso è parsa ancor più importante.

La sua evoluzione ha attraversato l’intera stagione, mostrando il passaggio da uno stato di pura follia a una lucidità stroncata solo dalla morte. E proprio la sua morte ha scatenato più di una critica: perché condurlo lungo un percorso di autoanalisi e accettazione, si sono chiesti alcuni, e poi condannarlo a una morte che ne cancella gli effetti?

Sul finire della stagione lo si vede convincersi di essere il buono della situazione, disposto a tutto pur di salvare il mondo dal peccato originale degli host. A sopravvivergli è invece un Uomo in nero in versione host, plasmato da Hale sulla base degli istinti più crudeli e perversi svelati dallo stesso William nel parco di Westworld.

Nessun dubbio, dunque, sul ritorno di Ed Harris in Westworld 4. A dare qualche dettaglio sul futuro di William è Lisa Joy:

Ed è un attore fantastico e versatile. Avere la possibilità di esaminare la sua umanità e le sue trasgressioni, prima da dentro la trappola di un essere umano condannato dalla sua stessa cecità, dal suo dolore e dalla sua rabbia, e poi dall’occhio distante di un host è una sfida affascinante ed entusiasmante.

Ed darà ancora molto a questo personaggio, non soltanto perché interpreterà un host – il che permetterà di focalizzarsi su tantissimi microgesti e manifestazioni di comportamento diverse –, ma anche perché vi applicherà numerosi elementi filosofici. Le questioni esistenziali relative al “Cosa significa essere umani?” saranno molto più solide [in Westworld 4].

Westworld Stg.2 (Box 6 Br)
  • Anthony Hopkins, .Ed Harris, .Evan Rachel Wood (Actors)

Si rivedranno dei personaggi morti

In Westworld 4, promettono Nolan e Joy, Bernard rovescerà l’irrilevanza avuta nella terza stagione. Nella scena conclusiva dell’ottavo episodio lo si è visto risvegliarsi ricoperto di polvere dopo aver osservato il Sublime. Non è chiaro quanto tempo sia passato fra il suo spegnersi e l’improvviso riaprire gli occhi, ma le prospettive non sono buone.

Abbiamo voluto lasciar intendere che è passato del tempo e che è successo qualcosa di molto brutto, ha spiegato Joy. Nella quarta stagione, poi, Bernard interagirà con alcuni dei personaggi morti e traslati nel Sublime – l’Oltre Valle, o Valley Beyond –, e quest’ultimo apparirà come una sorta di universo parallelo plasmato da zero fin nei minimi particolari.

Nella terza stagione Serac e Dolores si contendono la chiave di questo universo alternativo, spiega Joy, e alla fine si scopre che Dolores l’ha affidata all’unica persona in cui ha davvero fiducia, ossia Bernard. E ciò che lui scopre accedendo a questo universo è che vi si trovano svariati personaggi che conosciamo e amiamo, e che vi si sono trasferiti nel corso della seconda stagione. Continueremo a esplorarlo e approfondirlo [in Westworld 4].

La quarta stagione rivoluzionerà ruoli e personaggi

Tra le conferme date da Nolan in vista della quarta stagione di Westworld c’è anche la sperimentazione di nuovi ruoli per gli interpreti storici del cast. Ciò significa che ciascun attore sarà messo alla prova nei panni di personaggi diversi, magari anche in tempi diversi:

Una parte del divertimento sta nel fatto che un attore può impersonare personaggi diversi, e questo porta cambiamenti significativi nella loro storia – dal punto di vista dei generi, dei tempi. […] Abbiamo un cast straordinario e dar loro qualcosa di estremamente complesso da fare è parte del divertimento della serie. Quindi penso di poter anticipare che vedremo alcuni o molti di loro in circostanze e relazioni molto, molto diverse.

Westworld potrebbe concludersi con la sesta stagione

Fin dal debutto si è parlato della sesta stagione di Westworld come dell’ultima, mentre in svariate occasioni James Marsden ne ha prospettate cinque. E tuttavia Nolan e Joy non si lasciano andare a conferme, dicendo anzi di non aver deciso nulla e di essere aperti a qualsiasi tipo di sviluppo.

Non abbiamo mai parlato specificamente del numero di stagioni che dovrebbe avere la serie, sarebbe stato stupido, ha commentato Nolan. Le cose cambiano, le circostanze cambiano. […] Nei nostri piani non c’è un numero esatto di stagioni, ma un inizio, una parte centrale e una conclusione della storia.

Quando si lavora a una serie del genere, ha proseguito, si vuole portarla avanti finché c’è qualcosa di importante da dire. Ci stiamo avvicinando alla fine, ma non l’abbiamo ancora programmata in dettaglio. A questo punto una parte del nostro lavoro è considerare quanto ancora ci resta da dire […] e dirlo senza dilungarci più del necessario.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.