I Puddle Of Mudd suonano la cover di About A Girl dei Nirvana ma Wes Scantlin non riesce a cantarla (video)

Sul web esplode l'ironia, la band risponde: "La gelosia è tossica"

6
CONDIVISIONI

Sappiamo tutti che quella tonalità di Mi minore che pervade l’intera struttura di About A Girl dei Nirvana – tranne nel ritornello – richiede un certo sforzo nel canto, ma quando parliamo di Wes Scantlin dei Puddle Of Mudd parliamo di un frontman con una certa capacità.

Del resto il suo timbro è stato spesso accostato a quello di Kurt Cobain, e in più casi anche lo stile dei Puddle Of Mudd, se scomodiamo singoli come Psycho, She Hates Me e Blurry. Durante una cover registrata per SiriusXM di About A Girl dei Nirvana, però, Wes Scantlin era completamente fuori forma tanto da non essere capace a raggiungere il La, la nota più alta della canzone.

L’ironia sui social

Scantlin non nasconde i suoi sforzi e durante la sua performance si mostra affaticato e sofferente. I fan, intanto, si sono scatenati. Alcuni si lasciano andare in commenti pieni di odio come: “Il 2020 non poteva andare peggio”, altri sospettano che il frontman dei Puddle Of Mudd stesse fingendo di non riuscire a cantare il brano. Le stonature di Scantlin, però, appaiono evidenti e tutt’altro che intenzionali.

Altri fan più leggeri e meno severi hanno scritto: “Questa cover è divertente, lo stesso Kurt Cobain si farebbe una risata. C’è chi, addirittura, si è ingegnato con il montaggio dell’audio catturato dalla performance dei Puddle Of Mudd a Sirius sul video del brano eseguito all’MTV Unplugged dei Nirvana nel 1994. Ironicamente il titolo scelto è stato: “I Nirvana fanno la cover dei Puddle Of Mudd che fanno la cover dei Nirvana”.

La risposta dei Puddle Of Mudd: “La gelosia è tossica”

La band di Wes Scantlin, tuttavia, ha risposto all’ondata di fango con un post sui social:

“Sali sopra gli altri che provano a buttarti giù. Ora sono al massimo della forma e questo è tutto ciò che conta. Prego per tutti voi, perché a voi teniamo. La gelosia è tossica e le persone tossiche sono una perdita di tempo. Continuiamo nel nostro percorso con nient’altro che un sorriso”.

Secondo la band di Kansas City, dunque, chi ha criticato la loro performance lo avrebbe fatto per gelosia. La “colpa” di tale esecuzione maldestra, probabilmente, è dovuta alla tendenza troppo insistente di Wes Scantlin di imitare lo stile di Kurt Cobain, un’abitudine che a questo giro gli si è ritorta contro non trattandosi di un brano del repertorio della sua band, che comunque Wes scrive secondo le sue corde.

L’ultimo album in studio dei Puddle Of Mudd, il settimo della loro carriera, è Welcome To Galvania, uscito nel 2019 dopo 8 anni di silenzio. Wes Scantlin non è nuovo alle performance scadenti: ricordiamo infatti che nel 2016 fu letteralmente abbandonato sul palco di Doncaster, in Inghilterra, dai suoi compagni di band insofferenti nel vedere che la sua esibizione era diventata inascoltabile anche per un pubblico che protestava ad alta voce.

Lo stesso Wes confessò che non era la prima volta: “La mia band, i Puddle of Mudd, o meglio quello che pensavo essere la mia band ha deciso di abbandonarmi. Hanno deciso di rifiutarsi di suonare con me. Non è una sorpresa.

About A Girl dei Nirvana, in ogni caso, può richiedere una certa estensione che si pensava non fosse un problema per Wes Scantlin.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.