Il remake di Resident Evil 3 incontra Dino Crisis in una mod: ecco come scaricarla

Gli zombie di Raccoon City diventano famelici dinosauri!

8
CONDIVISIONI

Dallo scorso 3 aprile, l’orrore di Resident Evil 3 è tornato ad impazzare su personal computer e console di ultima generazione. E, come accaduto precedentemente con il secondo capitolo della saga survival horror per eccellenza, lo ha fatto con un remake destinato a PS4, Xbox One e PC, in cui le meraviglie del RE Engine vanno a ricostruire Raccoon City e tutti quei volti che abbiamo imparato a conoscere nel lontano 1999, da Jill Valentine a Carlos Oliveira, passando pure per il temibile Nemesis. Un rifacimento, quello realizzato dagli sviluppatori di Capcom, che non fa affidamento solo su un comparto grafico d’eccellenza, ma anche su un gameplay che cerca di accontentare tutti, unendo meccaniche tradizionali e più moderne in un’unica soluzione.

Offerta
Resident Evil 3 - Playstation 4
  • Combattimenti intensi e risoluzione di puzzle si combinano...
  • Terrificanti ambientazioni del gioco originale e tanti nuovi...

E se è vero che il prodotto finale non ha deluso le aspettative – qui per recuperare la nostra recensione -, è naturale che un po’ tutti i fan del colosso di Osaka vorrebbero vedere realizzati altri remake legati ad alcuni dei suoi franchise più popolari. Uno su tutti Dino Crisis, nato da una costola di Biohazard e poi capace di creare attorno a sé un’enorme community di estimatori, che sognano di riabbracciare Regina e le sue disavventure a colpi di dinosauri e “rosso emoglobina”. In attesa che qualcosa si smuova, sono stati gli stessi gamer ad omaggiare il titolo, sfruttando come base proprio Resident Evil 3 Remake.

L’utente conosciuto come DarknessRvaltier ha infatti realizzato una mod che trasforma quasi tutti gli zombie di Resident Evil 3 in dinosauri, così da far avvicinare l’esperienza ad un possibile remake di Dino Crisis. La mod – chiamata Dino Evil 3 – può essere scaricata gratuitamente sul sito Nexus Mods, ed è compatibile con la versione PC del videogioco made in Japan. Come l’autore sottolinea, si tratta comunque di un progetto ancora in fase embrionale, e che necessiterà di altri mesi di lavoro per rispecchiare la visione originale. Per ora cosa ve ne pare?

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.