La sfida di Renato Zero contro il coronavirus: “Il prossimo palco sarà quello della vittoria”

Il cantautore romano torna sul tema del coronavirus dopo l'estensione della zona rossa

175
CONDIVISIONI

Il suggerimento di Renato Zero contro il coronavirus è quello che, in queste ore, sta circolando in numerose pagine social degli artisti. Il cantautore romano è intervenuto sui suoi canali per invitare gli italiani a rimanere nelle proprie abitazioni.

Nei giorni scorsi, Renato Zero era stato sentito da Il Foglio in una lunga intervista nella quale ha raccontato il motivo per il quale ha continuato a percorrere le vie di Roma nonostante l’emergenza sanitaria. L’artista ha anche dato una motivazione sul perché molti romani non indossino la mascherina: “Roma non è mai stata diffidente”.

Le parole di Renato Zero contro il Coronavirus

“Quando si è costretti a rimanere in casa, per un’emergenza come quella che stiamo vivendo, sembra prevalere il bisogno di aggregarsi. Cercando negli altri, condivisione e coraggio per affrontare una tale situazione! Io che ho trascorso gran parte della mia vita sulle strade, posso sicuramente comprendere il vostro enorme disagio. Eppure, è proprio per la minaccia di questo virus che dobbiamo fare in modo che questo muoia della sua stessa inefficacia. Amarci e amare. Questo ci viene chiesto. Abbiamo forse corso troppo. E nella corsa non abbiamo previsto, che avremmo trovato ostacoli, più tosti del solito. Restiamo in casa ed occupiamoci delle cose che abbiamo trascurato: telefonate ad amici e parenti. Quel libro che attende di essere letto. Aiutare il fratellino o la sorellina nei compiti (perché non perdano il filo). Raccogliere dai nonni quelle testimonianze di vita che non dovranno cadere nel silenzio. Spazio ai pensieri. Ai progetti. Alla musica… Il tempo sarà il nostro alleato. Lasciamolo lavorare affinché nei prossimi giorni lui possa porre la giusta distanza tra noi e questo orrendo spauracchio! Credo di interpretare il pensiero della nostra grande famiglia della musica: restate protetti al sicuro che il prossimo spettacolo che allestiremo sarà per festeggiare la VITTORIA!”

Renato Zero continua a vivere la Capitale

Pur mantenendo tutte le prescrizioni del caso, Renato Zero continua a vivere la sua Roma per le vie della Capitale. Il cantautore romano non rinuncia a una passeggiata per le vie del centro, per concedersi un po’ di shopping o per respirare l’aria della sua città. L’invito è comunque quello di essere responsabili e rispettare le disposizioni che ci sono state imposte.

Una festa per i 70 anni a settembre

Renato Zero viene dalla conclusione del tour che ha condotto per il supporto di Zero Il Folle. I concerti si sono conclusi al Palazzo dello Sport di Roma con la data del 31 gennaio, che aveva aggiunto al calendario di eventi annunciato a diversi mesi dal rilascio dell’album avvenuto il 4 ottobre. I concerti sono iniziati il 1° novembre al Palazzo dello Sport di Roma e sono continuati in tutta Italia nelle settimane successive.

La festa è rinnovata per il mese di settembre, in vista del giorno 30 nel quale compirà i suoi primi 70 anni. L’appuntamento è quindi nella sua Roma, per qualcosa che non è ancora stato annunciato. I fan attendono ansiosamente di conoscere quali siano i progetti per il compleanno, che nel 2010 si erano tradotti in una grande festa a Villa Borghese.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.