Posizione GPS errata su smartphone Huawei: sempre a Pontecorvo?

Uno strano fenomeno davvero che posiziona i possessori di un modello Huawei sempre nella località laziale

71
CONDIVISIONI

Ci sono dei problemi abbastanza diffusi per la posizione GPS rilevata su smartphone Huawei. Da un po’ di tempo, in effetti, i possessori di diversi modelli del produttore lamentano l’errata geolocalizzazione del loro dispositivo. L’anomalia più grande è quella poi che la località registrata dai device risulta essere sempre una sola, ossia Pontecorvo nel Lazio, benché ci si trovi anche a distanza di chilometri dalla cittadina del centro Italia.

I problemi relativi alla posizione GPS errata per gli smartphone Huawei sono i protagonisti di una discussione abbastanza affollata sulla community italiana Goolge. A questo collegamento, è possibile trovare le testimonianze di diversi clienti che sottolineano come la geolocalizzazione non funzioni al meglio o per nulla sul loro dispositivo e appunto sia continuamente onnipresente la località di Pontecorvo segnalata sul display.

L’anomalia si riscontrerebbe con la principale applicazione di mappe utilizzata dagli utenti Android, appunto Google Maps, mentre risulterebbe più attenuata o anche completamente inesistente con altri strumenti di geolocalizzazione. Tra l’altro , problemi in tal senso non sarebbero neanche recentissimi ma sarebbero venuti fuori anche nel recente passato.

Gli errori di posizione GPS solo con Google Maps o quasi per gli smartphone Huawei lascerebbero intendere che l’anomalia risieda proprio nell’applicazione di Google. Così non sarebbe, almeno stando alle spiegazioni di un esperto del thread della community Google Italia già menzionata. La spiegazione dell’errore che segnala sempre la geolocalizzazione a Pontecorvo, risiederebbe nelle impostazioni di sistema del produttore che non lascerebbe lavorare determinate applicazioni in background come alcuni strumenti video, audio, di localizzazione appunto e di condivisione. Ciò scatenerebbe l’estrema imprecisione della rilevazione e l’impossibilità di ottenere pure la cronoloigia dei tracciamenti sulle mappe. Magari sulla questione si pronuncerà ben presto lo stesso produttore con una sua spiegazione ufficiale ma nel frattempo, purtroppo, non resta che prendere atto degli errori e magari pensare a qualche alternativa a Google Maps appunto.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.