Ritorno agli smartphone con batteria removibile? L’impegno UE

Progetto normativo in sviluppo ma non saranno pochi gli ostacoli sulla sua strada

33
CONDIVISIONI

Gli smartphone con batteria removibile sono un lontano ricordo per molti: da tempo oramai i produttori (per svariati motivi) hanno sigillato la componente sotto la cover, non rendendone possibile più la rimozione se non forzata o comunque effettuata da personale qualificato. Eppure l’UE sarebbe in procinto di legiferare per riportare in auge proprio la possibilità di staccare dal telefono agevolmente proprio l’unità o comunque ci sarebbe una proposta di legge che va proprio in questa direzione.

La notizia è stata fornita in prima battuta dagli esperti di XDA-Developers che parlano di progetto normativo in atto per semplificare decisamente l’eventuale sostituzione di una batteria anche da un comune utente e non necessariamente da un esperto. La norma investirebbe tablet, smartphone ma anche auricolari wireless.

La scelta di puntare di nuovo a smartphone con betteria removibile potrebbe di certo essere ostacolata dai produttori. Da tempo, oramai, questi provvedono a sigillare la scocca per rendere i propri dispositivi impermeabili e comunque la rimozione proprio della batteria dalla scocca da parte degli utenti è stata vista da sempre come pericolosa perché portatrice di eventuali problemi da gestire in fase di garanzia. L’iter normativo verso questa direzione sarebbe ad ogni modo complesso e passerebbe per un serie importante di step e pure di accese discussioni.

Oltre alla proposta di nuovi smartphone con batteria removibile, sempre l’Unione Europea sarebbe pronta a legiferare anche su altro: l’idea cardine è quella di promuovere una progettazione che punti maggiormente a materiali riciclabili. La regola dovrebbe valere per i dispositivi in se e dunque per ognuna delle sue parti ma anche per tutti gli imballaggi. Per finire, ci sarebbe anche in ballo la proposta di offrire tempi di garanzia maggiori ai consumatori e pure l’accesso semplificato alle informazioni di riparazione. Su questi ultimi due argomenti pure il dibattito potrà essere molto acceso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.