PS5 e Playstation VR 2, matrimonio in vista in casa Sony?

La console di prossima generazione del colosso nipponico potrebbe vedere l'esordio di un nuovo visore per la realtà virtuale?

3
CONDIVISIONI

È una situazione non ben delineata quella che vede protagonista la next-gen, con PS5 e Xbox Series X che sono chiamate a esordire sul mercato alla fine del 2020. Piani che però potrebbero essere sconvolti dal recente rischio epidemia da Coronavirus, che ha portato non pochi problemi alla filiera produttiva cinese. La decisione del governo locale di mettere in quarantena ampie aree del paese ha evidenziato una situazione che potrebbe spingere le console a tardare.

Non ci sono ovviamente decisioni ufficiali in merito da parte di Sony e Microsoft, che stanno a guardare e sperano in un cessato pericolo in tempi brevi. Per se stesse e ovviamente soprattutto per la popolazione colpita.

Le voci inerenti la prossima generazione videoludica non smettono però di accavallarsi in giro per la rete. I rumor questa volta vedrebbero protagonista dal realtà virtuale, destinata ad avere un ruolo di rilievo in particolar modo su PS5.

Playstation VR 2 su PS5, è possibile?

Sony è infatti particolarmente lanciata su questo fronte, con Playstation VR che ha già permesso un ampio rodaggio. Se da un lato abbiamo il colosso nipponico che avrebbe lasciato intendere la volontà di continuare a spingere la sua periferica, dall’altra ci sono rumor che remano in direzione totalmente contraria.

Stando infatti alle indiscrezioni delle ultime ore, un Playstation VR 2 potrebbe palesarsi sugli scaffali tra non molto tempo. E potrebbe andare ad affiancare PS5 in un lasso di tempo non troppo lungo rispetto all’uscita della nuova console.

Siamo chiaramente nel campo delle speculazioni, che quindi come tali lasciano il tempo che trovano. A onor del vero ci sembra difficile che Sony possa pensare di aggredire il mercato con una nuova edizione del suo visore, e la spiegazione è duplice. Da un lato abbiamo i videogiocatori, chiamati a un investimento importante già per l’acquisto della console al termine del 2020. I costi di produzione sembrano essere abbastanza alti, e questo rischia di spingere verso l’alto l’esborso richiesto agli utenti.

Dall’altro abbiamo una fanbase, quella votata alla realtà virtuale, allargatasi negli ultimi mesi, ma non adeguatamente supportata sotto il profilo dei grandi titoli. Sarebbe infatti una manovra non proprio ottimale per accattivarsi i favori del pubblico. Almeno non prima di aver ripagato con produzioni da tripla A gli investimenti fatti dai giocatori.

Certo è che solo Sony potrà, nel prossimo futuro, sciogliere ufficialmente il riserbo sulla questione. D’altronde, a pensarci bene, siamo ancora in attesa del reveal ufficiale di PS5. Che si spera arrivi a breve.

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.