I Pinguini Tattici Nucleari a Sanremo 2020, da Rolls Royce di Achille Lauro a Gianna di Rino Gaetano (video)

Con Medley 70 la band bergamasca offre un viaggio nel tempo nella storia del Festival

118
CONDIVISIONI

La serata delle cover dei Pinguini Tattici Nucleari a Sanremo 2020 è quella più assortita. La band di Ringo Starr, infatti, ha scelto di presentare nella giornata di giovedì 6 febbraio un prontuario di brani con il preciso scopo di farci viaggiare nel tempo.

Gli 8 brani scelti dalla band bergamasca vengono eseguiti in una scaletta chiamata Medley 70 e sono, nell’ordine: Papaveri E Papere di Nilla Pizzi, Nessuno Mi Può Giudicare di Caterina Caselli, Gianna di Rino Gaetano, Sarà Perché Ti Amo dei Ricchi E Poveri, Una Musica Può Fare di Max Gazzè, Salirò di Daniele Silvestri, Sono Solo Parole di Noemi e Rolls Royce di Achille Lauro.

I brani del Medley 70

Papaveri E Papere arrivò al secondo posto del Festival di Sanremo 1952. Interpretato da Nilla Pizzi e scritto da Mario Panzeri, Nino Rastelli e Vittorio Mascheroni, dietro l’apparente frivolezza del testo si nascondeva un disegno di protesta contro i potenti, specialmente Amintore Fanfani della Democrazia Cristiana.

Nessuno Mi Può Giudicare arrivò al secondo posto al Festival di Sanremo 1966. Interpretato da una giovanissima Caterina Caselli e scritto da Daniele Pace e Mario Panzeri, secondo la critica anticipava argomentazioni femministe con messaggi di emancipazione e di lotta al pregiudizio: “Ognuno ha il diritto di vivere come può”.

Gianna arrivò al terzo posto al Festival di Sanremo 1978. Scritto e interpretato da Rino Gaetano, fece un certo scalpore per l’impiego della parola “sesso”: “Un mondo diverso ma fatto di sesso, e chi vivrà vedrà”.

Sarà Perché Ti Amo arrivò al quinto posto al Festival di Sanremo 1981. Interpretata dai Ricchi E Poveri, scritta da Pupo e Daniele Pace e composta da Dario Farina, il brano fu un successo internazionale che ancora oggi viene cantato in tutto il mondo.

Una Musica Può Fare ha raggiunto l’ottavo posto della categoria Giovani del Festival di Sanremo 1999. Scritta e composta da Max Gazzè ha trovato il suo riscatto dopo il Festival come uno dei più grandi episodi della carriera del cantautore romano, grazie soprattutto al celebre giro di basso.

Salirò si è classificato 14° al Festival di Sanremo 2002. Scritto da Daniele SIlvestri e composto da Demo Morselli, è un brano ironico e dal taglio dance pop e proprio per la sua originalità ha vinto il Premio della Critica “Mia Martini”.

Sono Solo Parole ha conquistato il terzo posto al Festival di Sanremo 2012. Scritto da Fabrizio Moro e composto da Corrado Rustici, il brano è stato interpretato da Noemi. In quell’occasione la cantante si è sentita male mentre attendeva di salire sul palco, scoppiando in un pianto isterico dovuto all’attesa.

Rolls Royce è arrivata al 9° posto al Festival di Sanremo 2019. Interpretato da Achille Lauro e prodotto da Boss Doms, il brano è stato oggetto di polemica per l’accanimento mediatico di Striscia La Notizia dal momento che l’inviato Valerio Staffelli ha più volte accusato il trapper romano di inneggiare alla droga.

Di seguito il video dei Pinguini Tattici Nucleari a Sanremo 2020 con il Medley 70 durante la serata delle cover con tributi a Nilla Pizzi, Caterina Caselli, Rino Gaetano, Ricchi E Poveri, Max Gazzè, Noemi e Achille Lauro.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.