Produzione Huawei, Xiaomi, Vivo in bilico per il coronavirus? Previsioni e percentuali

Effetti nefasti dell'epidemia sui tre brand cinesi ma anche sulla diffusione di hardware 5G?

10
CONDIVISIONI

I grossi brand di telefonia cinesi come Huawei, Xiaomi e Vivo subiranno una flessione nella loro produzione a causa del coronavirus? Nessun allarmismo ma qualche dato di fatto: le vendite elettroniche, proprio nel paese asiatico, sono crollate ad inizio anno per la stessa chiusura dei negozi e naturalmente per la scarsa propensione all’acquisto. Allo stesso tempo, anche le attività di numerose catene di montaggio è messa in bilico dai possibili provvedimenti di chiusura di alcune fabbriche come precauzione alla diffusione del contagio.

La fonte Huawei Central ha raccolto un po’ di dati e proiezioni al riguardo, prendendo come riferimento l‘analisi di Linda Sui, a capo della società Strategy Analytics. Proprio l’analista afferma che le spedizioni globali di smartphone, in questo 2020, saranno inferiori del 2% rispetto alle prime previsioni per questa annata e tutto a causa proprio del Coronavirus. L’epidemia avrebbe gli effetti più nefasti sui protagonisti del settore tecnologico cinese come Huawei, Xiaomi e Vivo appunto: proprio le spedizioni cinesi dovrebbero ridursi del 5% e i rispetti ricavi del 30%: numeri che destano di certo una grande preoccupazione.

Sulle pagine di OM, è stato più volte sottolineato come il 2020 fosse destinato ad essere l’anno degli smartphone 5G, grazie al contributo fondamentale di brand come Huawei e Xiaomi, pronti pure a lanciare dispositivi con il supporto a questa tecnologia a basso costo. Proprio questo nuovo settore potrebbe subire un grave frenata, sempre a causa dei rallentamenti di produzione dovuti al coronavirus.

Non va dimenticato che il Coronavirus, oltre che sui brand cinesi come Huawei, Xiaomi e Vivo, potrebbe impattare anche su un brand di punta concorrente come Apple. In effetti, è stato già raccontato come la produzione dell’imminente iPhone 9 low-cost presso il ben noto partner cinese potrebbe subire conseguenze proprio a causa dell’epidemia. Non resta che attendere gli sviluppi della vicenda, sperando di certo in un rientro della diffusione del virus nel più breve tempo possibile.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.