Il finale di Crisi sulle Terre Infinite sconvolge e travolge: come cambia il Multiverso dopo l’addio di Oliver?

Crisi sulle Terre Infinite mette insieme tutte le novità del multiverso in un rocambolesco finale tra addii e rivoluzioni

4
CONDIVISIONI

Il finale di Crisi sulle Terre Infinite è andato in onda negli Usa stravolgendo tutto quello che in questi anni abbiamo conosciuto e messo insieme episodio dopo episodio delle serie tv dell’Arrowverse. Il destino di tutti è rimasto appeso ad un filo ma è il sacrificio ultimo di Oliver a salvare il mondo e tutto quello che di esso conosciamo con la sua versione dello Spettro e il suo ultimo colpo di coda. In questo mega-crossover, gli eroi si sono riuniti per cercare di salvare la loro realtà e l’intero Multiverso dall’Anti-Monitor combattendo una battaglia che si è lasciata dietro una serie di perdite e che cambierà per sempre l’universo fino a questo momento noto.

ATTENZIONE SPOILER!

Oliver raggiunge i suoi e cerca di tenerli insieme per una battaglia finale che li porterà alla creazione dell’Anti-Monitor. Il piano fallisce e invece di trovarsi divisi in due gruppi per fermare l’origine del male, lo Spettro e i suoi si ritrovano nella Forza della Velocità. Toccherà a Barry trovare i “dispersi” mettendo insieme i frammenti di memoria di Oliver e percorrendo alcuni dei momenti clou della sua vita e degli incontri con Kara e gli altri in una passeggiata lungo il viale dei ricordi che chiude il cerchio intorno al personaggio.

Rimessi insieme i Paragoni capiscono che possono usare la loro forza per far rinascere l’universo mentre Oliver si concede l’ultima battaglia con l’Anti-Monitor. Ad un certo punto quest’ultimo sparisce mentre Barry e Sara possono dire addio al loro caro amico in una delle scene più dure e commoventi di questo crossover.

Crisi sulle Terre Infinite finisce qui per Oliver e passa la palla a Legends of Tomorrow che spezzano tutta questa tristezza con alcuni momenti goliardici e divertenti mentre i nostri eroi si risvegliano nei loro letti. Tutto sembra essere tornato alla normalità, l’Universo è salvo ma qualcosa è cambiato. Kara si sveglia a casa, ricorda quello che è successo dopo essere stata all’alba dei tempi e si affretta per prendere parte alla consegna del Premio Nobel per la pace assegnato a Lex Luthor e scopriamo che la sua società adesso ha in mano la DEO.

Weather Witch minaccia National City e The Flash si presenta per aiutare svelando che adesso i due eroi si trovano sulla stessa Terra così come i principali eroi dell’Arrowverse. Tutti si ritrovano, o quasi, visto che Oliver non c’è e tutti, a cominciare proprio da Sara, Barry e Diggle, dovranno fare i conti con questa grossa perdita.

Proprio mentre si tenta di elaborare il lutto, Sara e Barry vengono attaccati dai Demoni dell’Ombra e questo lascia intendere che l’Anti-Monitor sia ancora vivo e dovranno affrontarlo. Mentre gli eroi combattono, Ryan e Nash preparano la tecnologia che permetterà loro di rimpicciolirlo e inviarlo nel Microverse.

Il lieto fine arriva e svela il destino di alcuni personaggi e di alcune serie che torneranno in onda nei prossimi giorni o che debutteranno nella prossima stagione televisiva. La voce fuori campo di Oliver spiega il nuovo Multiverso con nuove Terre con Stargirl, Titani, Doom Patrol, Lanterna Verde e Terra-96 che ritorna con Superman di Brandon Routh. Terra 1 diventa Earth-Prime dando via all’era degli eroi con tanto di quartier generale e un tavolo in cui non manca il posto per Green Arrow, sarà in memoria di Oliver o legato all’arrivo di Mia nei suoi panni?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.