Corsa ad abbonamenti e biglietti per il Festival di Sanremo 2020, le prenotazioni solo oggi 8 gennaio

Solo 5 ore per prenotare gli abbonamenti per il Festival: ecco come fare

2
CONDIVISIONI

La corsa ai biglietti per il Festival di Sanremo 2020 è lunga (solo) 5 ore. Solo oggi, mercoledì 8 gennaio 2020, e solo per 5 ore è possibile effettuare la richiesta di acquisto degli abbonamenti per l’accesso al Festival della Canzone Italiana, in scena al Teatro Ariston di Sanremo da martedì 4 a sabato 8 febbraio.

La prevendita sarà infatti attiva dalle ore 9.00 alle ore 14.00 di oggi, esclusivamente online. I prezzi sono quelli già divulgati negli scorsi giorni.

I prezzi dei biglietti per il Festival di Sanremo 2020

Per accedere all’Ariston durante le cinque serate del Festival di Sanremo 2020 bisognerà sborsare 180 euro a sera per il posto in platea per le prime quattro serate. Per la serata finale invece il posto in platea costerà 660 euro.

L’abbonamento per un posto in platea costa 1.290 euro e consente l’accesso al teatro per tutte e cinque le serate del Festival. Il posto in galleria in abbonamento costa invece 672 euro.

Il posto singolo in galleria sarà in vendita al prezzo di 100 euro per le prime quattro serate; per la serata finale di sabato 8 febbraio 2020, il prezzo sarà di 320 euro, salvo disponibilità. A Sanremo infatti, come ogni anno, viene data la precedenza di acquisto agli abbonamenti. Qualora, terminata la vendita degli abbonamenti, fossero disponibili altri posti si procederà agli acquisti dei singoli posti.

I biglietti per il Festival sono nominativi: riportano il nome e il cognome di colui che effettua l’acquisto che dovrà presentarsi all’ingresso con un documento d’identità valido.

Come acquistare i biglietti per il Festival di Sanremo 2020

Dalle ore 9.00 alle ore 14.00 di oggi, mercoledì 8 gennaio, bisognerà effettuare la richiesta di prenotazione collegandosi al sito sanremo2020.aristonsanremo.com e compilando l’apposita scheda. I dati da inserire sono quelli relativi all’acquisto dei soli abbonamenti. Gli utenti interessati all’acquisto dovranno inserire: nome, cognome, codice fiscale, indirizzo email e telefono. Dovranno inoltre indicare se si tratta di cittadini stranieri. Bisognerà poi scegliere se si intende chiedere un abbonamento per il settore della galleria oppure della platea e caricare la scannerizzazione del proprio documento fronte/retro.

Accettando il regolamento e prendendo visione dell’informativa sulla privacy, sarà poi possibile inoltrare la propria richiesta.

In caso di disponibilità, verranno inviate al richiedente tutte le info utili per proseguire con pagamento e quindi con l’acquisto dell’abbonamento.

Ogni utente non potrà richiedere l’acquisto di più di due abbonamenti.

Sullo stesso sito è possibile chiedere biglietti gratuiti per i disabili. In questo caso, i biglietti (minimo 2, uno per il disabile e uno per l’accompagnatore) saranno concessi nel solo settore della platea. L’avente diritto dovrà effettuare la richiesta selezionando anche la serata alla quale intende partecipare.

Oltre al documento d’identità, bisognerà caricare la scannerizzazione del documento attestante la disabilità motoria.

Ritiro biglietti e abbonamenti

Abbonamenti e biglietti potranno essere ritirati da martedì 21 gennaio 2020 a sabato 8 febbraio 2020 con orario 9.00 – 12.00 e 15.00 – 19.00 presso la biglietteria del Teatro Ariston di Sanremo previa presentazione della ricevuta attestante l’avvenuto pagamento. Dopo la stampa e/o la consegna del biglietto/abbonamento acquistato, non sarà più possibile effettuare cambi di nominativo.

Il ritiro potrà, eventualmente, essere effettuato da terzi mediante presentazione dei seguenti documenti:

• lettera di conferma contenente QRcode del biglietto/i e/o abbonamento/i;
• documento di riconoscimento del soggetto delegato (carta d’identità o altro documento equipollente in corso di validità);
• delega del richiedente (datata e firmata), con relativo documento di identità o altro documento equipollente in corso di validità.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.