BoB, Best Of Barone: nel format di Red Ronnie il cantautore Alberto Fortis e il suo amore per i colori e le immagini

Dal connubio con Rossana Casale al pensiero per Liliana Segre, il cantautore porta in studio tutta la sua sensibilità

120
CONDIVISIONI

Dai primi secondi della terza clip del BoB, Best Of Barone che riassume la puntata del 16 dicembre, Red Ronnie introduce il cantautore Alberto Fortis come un grande cultore di musica, immagini e colori. In studio presenta un cofanetto che testimonia la prima esperienza live ufficiale dell’artista, registrata durante l’estate al Castello Sforzesco di Milano e suddivisa in un libretto illustrato, due CD audio e un DVD.

In copertina i caratteri del nome Fortis sono colorati e rifiniti e Red ci fa notare che per Alberto Fortis è abitudine usare formattazioni particolari anche nei servizi di messaggistica. “Rompono la monotonia del messaggio”, spiega Alberto, e sottolinea che il DVD non contiene solamente le immagini del concerto, bensì tutti i videoclip della produzione degli ultimi due anni.

Alberto, infatti, è anche regista o aiuto regista dei suoi video e per questo all’interno troveremo i video ufficiali di Venezia, Mamablu e I Love You.

Durante la sua partecipazione al Barone Rosso – lo show di Red Ronnie in onda ogni lunedì con Optimagazine come media partner – Alberto Fortis ricorda il connubio artistico e la vita sentimentale con Rossana Casale e racconta di quella volta in cui al Festivalbar all’Arena di Verona una folata di vento sollevò la gonna della cantante: “Sembrava una benedizione di Marilyn Monroe”.

Dallo show al Castello Sforzesco ammiriamo, a tal proposito, la performance di Rossana sul brano Didin che Alberto scrisse per lei nel 1982. Il cantautore impugna l’armonica e suona il brano in diretta dallo studio, per poi continuare col canto con l’audio del live come sottofondo.

Con la sua partecipazione al Barone Rosso, Fortis vuole cogliere l’occasione del contesto natalizio per parlare di viaggio e territorio e sceglie di eseguire Mary, una storia che parte dai Nativi d’America e volge lo sguardo oltre il tempo e lo spazio.

Live Milano 2019 (Box 2Cd + Dvd + Libro 65 Pagine)
  • 2 CD + DVD + libro
  • Libro con copertina cartonata

Non è un caso: il cantautore ha più volte visitato le terre del sud-ovest americano dove i Nativi vivono ancora e racconta che hanno ancora tanto da insegnarci, specialmente nel campo della medicina. Alberto Fortis, infatti, si definisce un “mancato medico” per via dei suoi studi presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Genova, abbandonati dopo alcuni anni.

Alberto siede al pianoforte e nonostante gli occhiali da sole cogliamo il suo sguardo ispirato mentre alterna il canto all’apporto dell’armonica, in un’atmosfera che può guardare verso L’Isola Che Non C’è di Edoardo Bennato ma anche tra le più alte schiere del cantautorato internazionale.

Dopo l’esecuzione di Mary, Alberto ricorda le sue origini ma soprattutto quella volta in cui lo spinsero sul palco per aprire il concerto di James Brown allo Stadio Braglia di Modena. Era il 1979.

All’amico Red Ronnie dedica quella parte di lui legata alla batteria e non perde l’occasione per improvvisare un groove con lo strumento presente in studio. Il brano scelto è Vita Ch’è Vita: “La dedico a te e al tuo bel cammino e percorso. Per questo vengo qua volentieri, perché non mi preoccupo di tante cose”.

Frasi piene di affetto sono l’abbraccio dell’artista all’amico Red: “Ma vita ch’è vita non si fermerà, perché è nei solchi del cuore, la vita”.

Red Ronnie mostra in camera il tatuaggio che il cantautore porta sul collo: è il simbolo dell’infinito, di colore azzurro proprio come l’infinito. Lo stesso infinito che si colloca nella voglia di esprimersi di Alberto Fortis, che chiude la sua esibizione al Barone Rosso con una dedica a un suo vecchio compagno di liceo, un certo Albero Belli Paci, il figlio primogenito della senatrice a vita Liliana Segre.

Il brano si chiama La Nenia Del Salvador e si presenta come una ballata molto intensa nelle dinamiche e nel testo: “E tu, piccolo bebè, dimmi che cercherai. Dimmi se il sole ritornerà e il mio amore in che pagina è. Così non ti perderai e sul tuo corpo vivrò.

La terza clip del BoB, Best Of Barone si chiude con gli auguri di Buon Natale e felice anno nuovo di Alberto Fortis.

Guarda tutti gli episodi del BoB! Clicca qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.