Skam Italia 4 si farà grazie a Netflix e TIMVision: dalla cancellazione al rinnovo a sorpresa

Dalla cancellazione al rinnovo a sorpresa: i fan possono stare tranquilli, Skam Italia 4 pare che ormai sia ufficiale, ecco l'indiscrezione

3
CONDIVISIONI

Skam Italia 4 sembra più che una certezza: la quarta stagione è ormai realtà. L’odissea della serie italiana, remake dell’omonimo format norvegese, aveva conquistato tutti, giovani e adulti, guadagnandosi anche il plauso della critica.

Tuttavia, la serie non ha avuto vita facile. La terza stagione era stata annunciata come un’esclusiva di TIMVision, il che vuol dire addio alla fruizione in maniera gratuita sui canali social e sul sito dedicato – scelta che i fan hanno criticato, poiché la rivoluzione promossa dall’originale Skam era quella di offrire i suoi contenuti in modo diretto, attraverso i social network e video clip che venivano pubblicati in orari specifici della giornata. Un modo unico per rendere i fan più partecipi alla vita dei giovani protagonisti.

Le proteste non si sono placate quando la stessa piattaforma ha annunciato il mancato rinnovo. Skam Italia 4 non si farà, e di nuovo gli utenti si sono riversati online per esprimere il loro sdegno. “Voglio che sappiate che sia io, che Cross Productions, che gli attori abbiamo fatto tutto quello che potevamo fino all’ultimo. Oltre ogni immaginazione” aveva scritto Bessegato su Instagram in merito alla cancellazione di Skam Italia da parte di TIMVISION. Dopo mesi di indiscrezioni, dubbi e smentite, è arrivato l’annuncio dell’inizio della produzione: la quarta stagione era in cantiere. Ora ci sono novità.

Grazie a La Stampa, si apprende che le riprese di Skam Italia 4 si sono concluse a Roma – e con i tempi ci siamo, dato che l’ultimo ciak era previsto nel mese di dicembre. Alla regia torna Ludovico Bessegato. Ma come è stato possibile tutto ciò? Come si è passati dalla cancellazione certa al rinnovo a sorpresa?

Secondo indiscrezioni, sempre pubblicate da La Stampa, il salvataggio è stato possibile grazie a un accordo tra Netflix e TIMVision. Le due piattaforme avrebbero unito le forze per far sì che Skam Italia 4 venisse prodotto. Gli attori già presenti nelle tre stagioni precedenti sono stati riconfermati, e tutto sembrerebbe pronto. Manca solo l’ufficialità da parte del colosso americano e della piattaforma TIM. Non sappiamo i dettagli di tale accordo, ma probabilmente verranno svelati in seguito in qualche comunicato stampa. La situazione è comunque insolita: mai prima d’oro due competitor di streaming si erano unite per salvare una serie. Forse il merito è anche dei fan che per mesi hanno fatto pressioni affinché Skam Italia si salvasse?

In ogni caso, la trama della quarta stagione verterà sulla storia della musulmana Sana, personaggio interpretato da Beatrice Bruschi. Per la serie sarà l’occasione di raccontare tematiche molto forti e scottanti come l’integrazione e la religione nelle scuole.

Ecco il comunicato ufficiale:

Cross Productions e TIMVISION, in associazione con Netflix, stanno ultimando la produzione della quarta stagione che sarà disponibile in contemporanea su TIMVISION e su Netflix nel 2020. A partire dal 1° gennaio 2020, le prime 3 stagioni di SKAM Italia saranno disponibili anche su Netflix, in co-esclusiva con TIMVISION. SKAM Italia e’ un remake della serie norvegese SKAM. La regia e la sceneggiatura della quarta stagione sono affidate nuovamente a Ludovico Bessegato, produttore creativo per Cross Productions. Le prime tre stagioni sono una produzione Cross Productions e TIMVISION.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.