Non c’è pace per Oltre la Soglia, l’ultima puntata slitta ancora e finisce in seconda serata

Triste epilogo per Oltre la Soglia: la fiction Mediaset cambia di nuovo programmazione per l'ultima puntata, e i fan sono rivolta

9
CONDIVISIONI

Un triste epilogo per Oltre la Soglia. La fiction di Canale5, dopo un tiepido avvio, non è mai riuscita a brillare negli ascolti. Al contrario, sui social è seguitissima; in tanti, ogni settimana, si ritrovano su Twitter per commentare le puntate, confrontarsi e rispecchiarsi nei personaggi.

Sì, perché Oltre la Soglia ha dimostrato fin dal suo debutto di non essere una serie Mediaset come le altre. La storia ruota intorno alle tematiche legate al disagio giovanile, di cui la dottoressa Tosca Navarro (interpretata da Gabriella Pession) si fa carico ogni giorno. Nella sua clinica ci sono ragazzi che provengono da situazioni familiari complicate, si chiudono in loro stessi senza riuscire a trovare una via d’uscita. Tosca sembra essere l’unica in grado di comprenderli e farli aprire e salvarli prima che vadano “oltre la soglia” e che sia troppo tardi. Questo perché la donna ha sofferto di schizofrenia ed è in fuga da un passato travagliato che le impedisce di aprirsi con le persone a cui tiene.

La serie di Canale5 affronta tematiche adulte e complesse, forse per questo non proprio adatte al suo pubblico. E gli ascolti ne risentono. Mediaset è quindi corsa ai ripari, cercando di salvarla in tutti i modi – anche se ormai la cancellazione è quasi certa. Dopo lo spostamento per la quinta puntata dal mercoledì alla domenica (per favorire il lancio della seconda edizione di All Together Now), Mediaset ha optato per un nuovo cambio di programmazione.

Oltre la Soglia non solo andrà in onda di martedì, ma l’ultimo appuntamento verrà relegato in seconda serata. Un trattamento che i fan – e sui social solo moltissimi – non possono e non vogliono accettare. Per questo hanno lanciato l’hashtag #SaveOltreLaSoglia. “Mai vista una rete boicottarsi da sola“, scrive un utente Twitter, balzato subito in vetta tra i post più popolari. “È il miglior prodotto italiano della stagione Mediaset, ma non l’hanno ancora capito. Quando qualcun altro acquisterà i diritti della fiction forse lo capiranno, ma sarà troppo tardi. I MIEI COMPLIMENTI.”

Come Oltre la Soglia, anche Il Processo è stata messo in un angolo da Canale5. Due prodotti particolari, più adatti a un pubblico straniero che italiano, di cui qualcuno fa notare l’ironia: se fossero stati trasmessi sulla Rai, probabilmente non avrebbero ricevuto lo stesso trattamento.

Un progetto su cui Gabriella Pession aveva molto investito. L’attrice, che rivedremo ne La Porta Rossa 3, ha dichiarato che Tosca Navarro è il suo ruolo preferito dopo oltre vent’anni di carriera. Il talento e la passione con cui recita si nota, come evidenzia una fan:

Se questa campagna social funzionerà, forse non lo sapremo mai. Ormai il destino di Oltre la Soglia è già stato scritto.

La verità è questa: il flop di un prodotto così particolare è il riflesso della nostra televisione che ammette gossip e programmi spazzatura, senza valorizzare il potenziale e il coraggio di una fiction forte e acuta come Oltre la Soglia. E quando casa Mediaset se ne accorgerà, probabilmente sarà troppo tardi per rimediare all’errore.

Appuntamento con l’ultima puntata il 17 dicembre su Canale5.

Commenti (13):
Anna

SI serie fatta molto bene.
Mi ha colpito la capacità di farci vedere i problemi psicologici dei ragazzi da dentro, di farci vedere bravi psichiatri che cercano di capire i ragazzi non solo di classificarli secondo in DSMV, class internazionale mal psichiatriche , sicuramente utile ma che non è la soluzione.
Ci ha fatto vedere che la soluzione non è facile ma esiste e richiede studio amore comprensione dei giovani e dei famigliari.ifarmaci aiutano ma non bastano.
Perché pochi spettatori nonostante la bravura di tutti gli attori prima di tutto la protagonista!
Perché la malattia psichica fa molto più paura di quella del corpo, meglio evitare e lasciare che chi ha il problema se lo risolva. Meglio segregarlo come una volta nei manicomi o come ora nellindifferenza.
Meglio non vedere che può succedere a tutti bambini giovani adulti.
Mi è venuto anche il dubbio che il problema non sia la lo scarso share ma che qualcuno di influente sia intervenuto non so perché…
Allora continuamo a vedere anche l’ultima puntata, facciamo pubblicità tra i nostri contatti perché
martedì sera guardino l’ultima puntata anche se è tardi
Facciamo raccolta firme in change. Org o ava perché la serie continui..io non sono molto brava in queste cose, qualcuno si offre?
Anna medico, ho adottato da grande una ragazza con problemi psicologici , all’inizio mi sentivo persa ma poi ho capito che la soluzione doveva venire da dentro di noi famigliari, va bene ora e siamo tutti cambiati con lei…

Natalia

Una cosa vergognosa incomprensibile che anno spostato il film Oltre la soglia per martedì è addirittura in seconda serata un film cosi ben fato comprensibile da tutti è che possa essere d’aiuto a molti giovani invece loro cosa fanno????non ho parole

LS47

Come pensate di guadagnare ascolti allungando continuamente il brodo cambiando giorno e ora?La fiction era bella ma l’avete uccisa.

Costantino anna

Come mai nn sta facendo oltre la soglia oggi doveva essere l’ultima puntata nn vedevo l’ora e mi ritrovo a guardare un film fatto tante volte

    Rita_82

    Anch io non vedevo l’ora di vedere l’ ultima puntata. Che delusione.. Questo film visto e rivisto chi se lo fila?? Non è giusto

Baby

La gente nn capisce niente il telefilm mi bello e interessante di questi ultimi anni. Io proprio nn riesco a capire

Betta

Una delle poche serie televisive interessanti e ben fatte di Mediaset. A me è piaciuta molto ed ho trovato anche spunti interessanti per il mio lavoro di insegnante. Mi spiace che sia così bistrattata.

Dany

Concordo con tutto
La fiction è fatta benissimo e gli attori sono bravissimi e sopratutto parla di una realtà che vivono in tantissimi

Annette

Per la prima volta fanno qualcosa di davvero interessante, e invece non viene seguita, ma di cosa hanno paura..e’ fatta benissimo.
A me personalmente dispiace proprio tanto che non ci sia una seconda serie.
E’ reale, dettagliata,ma soft.a mio parere.Peccato che le persone non sono pronte.
Forse perche’ non vivono il problema,,sono dispiaciuta per tutti gli attori che ci hanno messo l’ anima e noi che siamo dentro nella malattia lo sappiamo.
E non vedo l’ ora di vedere l’ ultima puntata.
Grazie, mamma di un ragazzo Autistico con grave disturbo d’ ansia.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.