Lontano WhatsApp su più smartphone contemporaneamente e su iPad? C’è tanto da fare

Sviluppatori impegnati nella funzione multi-livello ma il lavoro da fare è ancora tanto

6
CONDIVISIONI

A che punto siamo con l’implementazione della funzione che permetterà di utilizzare WhatsApp su più smartphone contemporaneamente? E pure lo sviluppo della specifica versione dell’app per iPad a che punto è? Andiamoci cauti per entrambe le novità visto che il lavoro da fare non è affatto poco.

Provvediamo a fare il punto dei progressi raggiunti dagli sviluppatori in questa direzione ed in questo ci viene in aiuto, ancora una volta, WABetaInfo con una serie di tweet condivisi nelle ultime ore, di cui il più significativo è quello presente al termine di questo articolo. In pratica l’informatore ci tiene a precisare come i lavori per la feauture multi-livello proseguano di buona lena ma non possano dirsi niente affatto conclusi.

Appare evidente come i lavori non termineranno nel breve periodo per l’utilizzo di WhatsApp su più smartphone allo stesso momento e pure su iPad. Le due feature, tra l’altro, sono collegate tra loro e verranno presentate nello stesso momento.

Proprio WABetaInfo scherza sul fatto che gli sviluppatori WhatsApp siano molto lenti nel rilasciare di solito nuove funzioni e questa volta non saranno da meno nel raggiungimento dell’obiettivo. Tuttavia, proprio nel caso specifico, l’informatore giustifica i tecnici dicendo che l’opzione multi-livello è di certo tra le più complesse da mettere in pratica. Questo perché, per raggiungere il traguardo, dovranno essere modificati molti aspetti del servizio, alcuni pure molto importanti. Insomma, bisognerà pure armarsi di pazienza e non attendere alcuna novità in merito se non nel corso del 2020 e magari neanche all’inizio dell’anno imminente.

L’utilizzo di WhatsApp su più smartphone allo stesso momento, come pure riportato qualche settimana fa, sarà una novità davvero funzionale: su tutti i dispositivi tra loro associati, naturalmente, le chat dell’app di messaggistica saranno sincronizzate e dunque l’esperienza utente migliorerà senza dubbio con la possibilità di usufruire dello strumento su più dispositivi senza alcuna rinuncia.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.