Presto utilizzeremo WhatsApp su 2 dispositivi contemporaneamente e anche su iPad

Entrambe le funzioni sono molto attese e ora mancherebbe davvero poco tempo al rilascio

Grandi novità in arrivo e pure imminenti: chi attende da tempo di utilizzare WhatsApp su 2 dispositivi contemporaneamente sarà presto accontentato. Parola dell’autorevole leaker WABetaInfo che, nelle scorse ore, ha fornito non poche novità in merito pure allo sbarco dell’app di messaggistica su iPad.

Si procede con ordine e in particolare dalla funzione che permetterebbe appunto di utilizzare WhatsApp su 2 dispositivi contemporaneamente. Non è la prima volta che se ne parla ma questa volta l’informatore WABetaInfo parla di sviluppo dell’opzione giunto oramai a conclusione. Con la gradita novità, ad esempio, sarà possibile usare proprio l’app di messaggistica (dunque oltre la sua versione web) su due smartphone diversi, magari su un telefono e tablet che utilizziamo contemporaneamente (l’uno per un uso personale, l’altro per quello lavorativo). La buona notizia è che le chat sarebbero sincronizzare tra di loro e anche criptate in una nuova modalità ancora non nota per garantire sempre agli utenti la massima sicurezza dei propri dati personali.

La funzione relativa all’utilizzo di WhatsApp su 2 dispositivi allo stesso tempo, non poteva non coinvolgere un’ulteriore novità molto attesa da tempo ossia l’utilizzo dell’applicazione di messaggistica anche su iPad. Sul tablet Apple la specifica versione del servizio non è ufficiale, per quanto richiesta da tempo: piuttosto compare solo sugli iPhone. Ora anche questo atavico ostacolo dovrebbe essere al capolinea. In effetti, sempre secondo WABetaInfo, la fase di sviluppo dello strumento sarebbe conclusa. Peccato tuttavia che l’informatore non possa fornire per il momento una tempistica di rilascio per il tool dedicato.

Quello che appare abbastanza chiaro al momento è che le due novità dell’utilizzo di WhatsApp su 2 dispositivi contemporaneamente e della versione dell’app per iPad siano fortemente concatenate. Proprio entrambi i cambiamenti sarebbero pronti a giungere insieme, a questo punto si spera, entro la fine di questo 2019. Non ci resta che attendere.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.