BoB, Best Of Barone con Ricky Portera: lo show di Red Ronnie ospita un pezzo di storia della musica italiana

Chitarrista di Lucio Dalla, Nek e tanti altri, nel salotto di Red Ronnie Ricky Portera omaggia Jimi Hendrix insieme a Max Zanotti

122
CONDIVISIONI

Nel secondo appuntamento del BoB, Best Of Barone della settimana riscopriamo un pezzo di storia della musica italiana con Ricky Portera. Red Ronnie punta sempre in alto, sia in termini di artisti emergenti sia in termini di rispetto del classico: Portera ha affiancato i musicisti più importanti del panorama italiano.

Non è un caso se il 6 dicembre Ricky presenterà il suo libro Ci Sono Cose Che Non Posso Dire nella casa che un tempo fu di Lucio Dalla, nella via D’Azeglio di Bologna. Nella puntata di lunedì 2 dicembre il chitarrista ha ricordato con emozione i profumi che ancora si respirano tra quelle mura: l’incenso, il sandalo, e quella sensazione di percepire ancora la presenza del cantautore di Com’è Profondo Il Mare, tanto da immaginare che da un momento all’altro Lucio Dalla faccia capolino come se fosse un folletto delle fiabe.

Il Barone Rosso di Red Ronnie è anche questo: storia. Restando sul tema di Lucio Dalla, durante l’intervento nel salotto del format dello storico conduttore di Roxy Bar si sottolinea la totale assenza di rancore di Ricky Portera, che non ha protestato a seguito del mancato invito durante la serata tributo al cantautore andata in onda su Raiuno.

Portera ha suonato accanto a Dalla, Lucio Battisti e tanti altri, e nello show di Red con Optimagazine in veste di media partner si presenta in tutta la semplicità che è tipica di un veterano che milita nella musica da sempre. Per l’occasione, inevitabilmente, l’artista ha portato con sé la sua Stratocaster e ha inaugurato l’esibizione con Vita, interpretata in origine da Lucio Dalla e Gianni Morandi.

Nel 1992 la figlia di Ricky Portera aveva 3 anni, e per lei scrisse una canzone. Una mattina l’artista si era svegliato e aveva trovato la sua bambina voltata di spalle con addosso ancora lo spaesamento tipico del risveglio, e decise di dedicarle un brano che oggi si chiama Bambina Mia, un abbraccio sonoro, un regalo per aiutarla a superare un momento difficile. Lo stesso chitarrista confessa di commuoversi ancora, tanto è il sentimento che prova per la sua creatura.

Ci Sono Cose...
  • Audio CD – Audiobook

Bambina Mia è una ballata che sa di blues, con quel 6/8 e i riff di chitarra che regalano quella ruvidità necessaria all’amore, che altrimenti sarebbe una pulsione scontata.

Ciò su cui Ricky vuole riflettere è la sua preoccupazione per la cattiveria, uno stato di cose al quale in questo periodo storico ci stiamo tristemente abituando, anche quando uccidiamo un animale. Dopo questo dibattito è necessario parlare di un sorriso, per questo Ricky canta Bella Più Che Mai degli Stadio.

Nessun rancore, dicevamo: il mancato invito allo speciale su Lucio Dalla andato in onda su Raiuno è acqua passata, del resto lo stesso artista riferisce che in quella stessa serata aveva programmato un altro show, un impegno al quale non intendeva mancare. “Certo, sarebbe bastato il pensiero”, dice Portera, ma ne approfitta per ricordare che ha collaborato con tantissimi artisti come Nek e Marco Masini, ma soprattutto Freak Antoni degli Skiantos. “Io stavo dietro, e se stai dietro non fai audience”.

Ricky e Red ricordano quanto si dissero durante una serata di Sapore Di Mare: Red disse a Ricky che gli assoli di chitarra non vendono nonostante Jimi Hendrix, e Portera coglie l’occasione per citare l’intro di Vodoo Child.

Sul palco arrivano Max Zanotti alla voce – che vedremo nel prossimo blocco del Bob, Best Of Barone – e Silvio Pirovano alla chitarra acustica. Insieme a Ricky Portera suonano Little Wing di Jimi Hendrix, un tributo reso necessario dalla presenza di una Fender in studio.

La seconda clip del BoB, Best Of Barone si chiude con un messaggio di Ricky Portera: “Rispettate le donne e amate gli animali. Non fate mai del male.

Guarda tutti gli episodi del BoB! Clicca qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.