Legacies 2 svela due “volti nuovi” e il possibile ritorno di Damon Salvatore: le parole di Ian Somerhalder

Cadono due maschere in Legacies 2 mentre all'orizzonte spunta di nuovo il nome dei Salvatore

4
CONDIVISIONI

Mentre in questi giorni Ian Somerhalder è stato impegnato nel post produzione e nel lancio della sua nuova V Wars, Legacies 2 è andata avanti e adesso, alle soglie del finale di metà stagione, sembra pronta a chiudere i conti con quello che è successo in passato. Mai come in questi giorni si è parlato della serie come dell’eredità lasciata al pubblico da The Vampire Diaries e The Originals e a peggiorare la situazione sentimentale dei fan ci hanno pensato gli annunci relativi al ritorno di Freya e di Kai. In entrambi i casi si tratta di questioni familiari mentre mentre la prima è come se fosse una zia per Hope, il secondo è quello delle gemelle, ma questo significa che il loro arrivo sarà per la pace? Ci sono seri dubbi a riguardo.

I colpi di scena in Legacies 2 non mancano mai e proprio in queste ore si è tornato a parlare del ritorno di Damon Salvatore e, in particolare, della figlia che lui ed Elena hanno avuto. In realtà Stefan ha parlato di Stefanie Salvatore in una sorta di realtà alternativa ma il pubblico dello spin-off con Hope Mikaelson la aspetta ormai da tempo, arriverà davvero?

Riguardo a questa possibilità e al successo di Legacies 2 lo stesso Ian Somerhalder si è pronunciato ai microfoni di EW: “Stefanie?  Sì, non è mia figlia? I Salvatore sono ancora là fuori, Damon lo è”. E poi continua raccontando:

“Non sono stato in grado di immergermi troppo in profondità nella storia di Legacies – siamo stati in post-produzione su V Wars per 11 mesi – ma è incredibile sapere che questi personaggi siano ancora in vita. Stanno facendo davvero un ottimo lavoro. È uno spettacolo divertente e sembra fantastico”.

Secondo quanto rivela Ian Somerhalder sembra che lo stesso Paul Wesley, tornato sul set come regista, abbia inviato un video all’amico e collega raccontandogli: “Era tipo ‘Questo è un viaggio. Questi sono i nostri set. È come una distorsione temporale!'”.  Siamo sicuri che Ian Somerhalder non tornerà nella serie ma il fatto di sapere che Damon sia là fuori e che la figlia che ha avuto con Elena possa essere parte dello show rende felici i fan di The Vampire Diaries.

Intanto in Legacies 2 si va avanti con gli episodi e, ad un passo dal finale di metà stagione, due volti hanno rivelato la propria essenza lasciando il pubblico senza parole. Proprio nell’episodio in onda ieri negli Usa, dal titolo “Screw Endgame”, i ragazzi hanno ospitato una festa a tema, e cosa c’è di meglio di questo per dare vita e spazio ad un nuovo villain?

ATTENZIONE SPOILER!

Proprio il misterioso Sebastian (Thomas Doherty) ha rivelato alcune informazioni importanti sul suo vero io e il perché in precedenza è stato visto solo da Lizzie (Jenny Boyd) e MG (Quincy Fouse) ma, soprattutto, il fatto che adesso è vivo e vegeto e fuori dalla sua gabbia dove era rinchiuso ormai da centinaia di anni. Ora è fuori e ha fame, e ha una morale discutibile quando si tratta di uccidere persone innocenti tant’è che il produttore esecutivo Brett Matthews ha parlato di lui come i grandi “villain” di The Vampire Diaries ovvero Klaus o Katherine e, se vogliamo, anche Damon Salvatore lasciando intendere che ci siano motivazioni profonde dietro il suo modo di essere.

Dall’altro lato, però, i fan di Legacies 2 hanno avuto modo di conoscere il vero volto del professor Vardemus (Alexis Denisof) che in realtà è solo Ryan Clarke (Nick Fink), aka figlio malvagio di Malivore, sotto mentite spoglie. Proprio la sua vera indole, le sue intenzioni e il suo legame con Josie saranno al centro del resto della stagione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.