Il rapper Lil Reese è in gravi condizioni dopo una sparatoria a Chicago

Il rapper è stato colpito al collo da un uomo che impugnava un fucile a canna corta

Il rapper Lil Reese è in gravi condizioni a seguito di una sparatoria avvenuta in un distretto di Chicago nel pomeriggio di lunedì 11 novembre. La notizia è riportata dai media locali: Reese, al secolo Tavares Taylor, si trovava a bordo della sua auto nei pressi di un incrocio di Country Club Hills, nell’area metropolitana di Chicago. In quel momento è stato raggiunto da una serie di colpi esplosi al suo indirizzo da un fucile a canna corta.

I testimoni, come riporta Consequence Of Sound, hanno riferito di aver visto un uomo uscire da una Chevrolet Malibu proprio in direzione dell’auto del rapper. Il sospetto avrebbe sparato contro il rapper per poi dileguarsi. Lil Reese è stato subito soccorso da una persona non identificata che in un primo momento lo ha trasportato all’Advocate Suburban Hospital, prima dell’arrivo della polizia.

In seguito l’autore di No Face No Case è stato trasferito al Christ Medical Center di Oak Lawn con una ferita grave al collo e le sue condizioni si sono rivelate critiche. Gli inquirenti hanno riferito all’ABC News che all’interno dell’auto del rapper sono state rinvenute tracce di sangue.

In questo momento gli investigatori sono alla ricerca dell’auto dalla quale sarebbe uscito l’aggressore, alla luce di quanto raccontato dai testimoni: si tratterebbe di una berlina bianca o grigio chiaro con una targa del Wisconsin, ma non hanno fornito dettagli sull’identità dell’uomo.

Tra le indiscrezioni che si rincorrono nelle ultime ore, i media stanno considerando un tweet pubblicato da Lil Durk, amico e collaboratore di Lil Reese, che alle prime ore del mattino ha scritto: “Reese good” che la stampa interpreta come: “Reese sta bene”.

Non vi è ancora chiarezza, dunque, sullo stato di salute del rapper di Chicago. Le notizie, dopo la pubblicazione di Lil Durk, si contrastano: se per la stampa e i sanitari le condizioni di Lil Reese sono gravi, per il suo collaboratore il rapper sarebbe fuori pericolo.

Lil Reese ha 26 anni e ha iniziato la sua carriera nel 2012 comparendo nel featuring del brano I Don’t Like di Chief Keef. Con i suoi brani Us e Belief ha raggiunto la popolarità nello stesso anno, attirando l’attenzione del produttore No ID che gli ha favorito l’ingresso nel roster dell’etichetta Def Jam specializzata negli artisti hip hop.

Dal 2012 Lil Reese ha firmato diversi mixtapes e due EP, e il suo collaboratore Lil Durk ha partecipato in Supa Savage, mixtape pubblicato nel 2013. Il suo ultimo EP è Normal Backwrds, una release del 2018.

Non sono mancati i paragoni con il caso di Nipsey Hussle, ucciso a fine marzo a Los Angeles mentre si trovava per strada. Una sparatoria esplose anche durante i suoi funerali, come per non voler lasciare che il rapper riposasse in pace.

Seppur con informazioni contrastanti, tutto ciò che si sa è che Lil Reese è in gravi condizioni e per il momento non si può parlare di miglioramento né di peggioramento del suo stato di salute. I testimoni hanno riferito, inoltre, di aver sentito ben 12 colpi esplosi dall’arma dell’aggressore che in queste ore è ancora senza volto.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.