Trailer de L’ufficiale E La Spia di Polanski: l’affare Dreyfus al cinema

Ritorna l’accoppiata Polanski- Harris: ancora una volta il regista polacco porta al cinema un romanzo di Robert Harris. Polanski, infatti, aveva già realizzato L’uomo nell’ombra, film adattamento del romanzo The Ghostwriter del 2010.

1
CONDIVISIONI

L’affare Dreyfus era un tema di interesse comune tra Roman Polanski e Robert Harris. È da questa premessa che è nato il film del regista polacco tratto dall’omonimo romanzo del 2013 dello scrittore inglese. L’ufficiale E La Spia di Polanski (il cui titolo originale è J’accuse) è stato presentato in concorso alla 76esima Mostra del cinema di Venezia e sarà al cinema dal 21 novembre.

In nome del popolo francese il primo consiglio di guerra del governo militare di Parigi ha riconosciuto Dreyfus Alfred colpevole del reato di alto tradimento. Così inizia il trailer del ventitreesimo film di Roman Polanski.

La vicenda affrontata riguarda uno dei più grandi scandali e conflitti politici della Francia del diciannovesimo secolo.

Le ambientazioni e i dialoghi delle prime scene disponibili rimandano pienamente al clima di antisemitismo e odio che si diffusero nel 1800. Chiaramente siamo davanti ad un grande errore giudiziario che portò alla condanna di Dreyfus. Quest’ultimo era un militare francese di origini ebree accusato di tradimento per la presunta diffusione di segreti militari all’impero tedesco.

Il cast de L’ufficiale E La Spia di Polanski è di altissimo livello. C’è il premio Oscar Jean Dujardin nei panni dell’ufficiale che rischiò la propria carriera pur di dimostrare l’innocenza del militare francese e c’è Louis Garrel che interpreta Dreyfus.

È questo l’inizio di una società che troverà nel Novecento il suo pieno declino con lo scoppio di due conflitti mondiali e di odi razziali che ancora oggi riecheggiano violentemente nel nostro presente. Non a caso il trailer si conclude con una frase di grande significato: Quando una società arriva a tanto cade in decomposizione.

L’aspettativa per l’ultimo film di Polanski è tanta. Nonostante le sue continue vicende personali -burrascose già a partire dagli anni Settanta-, il regista polacco ha regalato alla storia del cinema pagine indimenticabili. Il Pianista, film che ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes del 2002 e tre premi Oscar nel 2003, solo per fare un esempio.

Un altro aspetto importante de L’ufficiale E La Spia di Polanski è la sua attualità. Ritrovare la storia di Dreyfus, infatti, ci obbliga a tornare al passato e tornare al passato potrebbe servirci a comprendere, e quindi evitare, errori storici che hanno distrutto la vita di uomini e comunità innocenti.
Ecco il trailer.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.