Ecco come sarà lo Xiaomi Mi Watch con Wear OS: tra noi forse dal 5 novembre

Il 5 novembre dovrebbe toccare allo Xiaomi Mi Watch: le immagini ce lo mostrano in anteprima

9
CONDIVISIONI

Non potevano mancare nuovi dettagli (oltre a quelli che vi avevamo già rivelato all’incirca un mese fa) sullo Xiaomi Mi Watch, il primo smartwatch con Wear OS (il sistema operativo di Google pensato appositamente per i dispositivi indossabili di ultima generazione) del produttore cinese. L’accessorio sarà presentato il prossimo 5 novembre, in concomitanza con il lancio delle nuove Mi TV e dello Xiaomi Mi CC9 Pro (device anch’esso molto atteso e di cui si parla ormai già da un bel po’ di tempo).

L’immagine di anteprima dell’articolo (quella che trovate in alto) dovrebbe ritrarre in via definitiva le forme ed il design dello Xiaomi Mi Watch, che in buona sostanza dovrebbe ereditare i tratti essenziali dell’Apple Watch (quadrante smussato ed un solo tasto fisico collocato in alto a destra). La foto è stata pubblicata dal CEO dell’OEM, con esibizione dell’accessorio con un cinturino in doppia colorazione (nera e grigia). Lo Xiaomi Mi Watch, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbe supportare anche le eSIM. Insieme allo smartwatch troveranno posto le nuove smart TV il 5 novembre: le Mi TV 5 includeranno schermi OLED con risoluzione 4K e tecnologia Quantum Dot, oltre a garantire il 108% NTSC di gamma color gamut (un bel vedere sembra ombra di dubbio).

Se eravate curiosi di conoscere quale sarebbe potuto essere il design dello Xiaomi Mi Watch speriamo di avervi, in parte, accontentati (di più, purtroppo, per adesso non possiamo fare: tranquilli, il 5 novembre è vicino ormai, e quindi manca veramente poco all’esordio ufficiale del primo smartwatch con Wear OS griffato Xiaomi). Ci auguriamo solo che la batteria tenga, e che non rappresenti un problema anche per lo Xiaomi Mi Watch (un po’ com’è stato per la maggior parte degli smartwatch fin qui presentati ed equipaggiati con Wear OS). Se avete domande da fare utilizzate pure il box dei commenti qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.