Problemi del nuovo Google Assistant con gli account G Suite: cosa fare

Non viene visualizzata la nuova versione di Google Assistant effettuando l'accesso tramite un account G Suite

Pecca ancora di gioventù il nuovo Google Assistant, questa volta relativamente all’accesso ad un account G Suite, che inibirebbe proprio l’utilizzo dell’ultima versione dell’assistente virtuale di Big G. Il disturbo pare essere relativo ad un numero ristretto di utenti che tentano l’accesso da un Google Pixel 4. Ponendo il caso che si sia proceduto a configurare per lavoro Gmail attraverso G Suite, risulterà impossibile accedere al nuovo Google Assistant, restando ancorati alla vecchia versione.

Un problema che può essere anche aggirato effettuando l’accesso ad un nuovo account attraverso un profilo altro, e permettendo così a quello vecchio di accedere alla nuova iterazione dell’assistente virtuale ed all’account G Suite di fungere con il nuovo account. Lo stratagemma implica anche l’utilizzo della lingua inglese e l’impostazione di alcuni altri parametri.

Google è stato prontamente contattato, ma ha risposto di non poter ancora dare indicazioni ufficiali sui tempi di risoluzione del problema. Essendo il nuovo Google Assistant uscito solo da qualche giorno è legittimo pensare che il disturbo possa essere risolto in tempi ragionevoli, in modo tutti torni alla più assoluta normalità.

Più di quanto vi abbiamo già detto non è possibile purtroppo aggiungere: vi chiediamo di pazientare ancora qualche giorno per darci il tempo di inquadrare al meglio il problema, che, tra le altre cose, sembrerebbe essere circoscritto all’utilizzo dei Google Pixel 4, dispositivi che sappiamo saranno resi disponibili all’acquisto a partire dal prossimo 24 ottobre (è già possibile prenotarli, ma non già riceverli a casa oppure trovarli nei negozi autorizzati). Speriamo che nel frattempo il colosso di Mountain View individui le cause del disguido e ci ci metta una pezza, prima che possa infastidire più di pochi utenti. Nel caso in cui doveste notare altre anomalie relative a Google Assistant, non esitate a farcelo sapere: proveremo a dare il giusto risalto alla cosa.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.