Dirompenti i Huawei Mate 30 e 30 Pro, schede tecniche e prezzo in Italia ufficiali

Appena lanciati a Monaco, i due top di gamma potrebbero davvero fare la differenza se non fosse per l'aspetto software

30
CONDIVISIONI

Hanno appena visto la luce a Monaco, oggi 19 ottobre i Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro. Il loro impatto sarà di certo dirompente sul mercato vista la portata delle rispettive schede tecniche. Dopo i dubbi alla vigilia della presentazione appena conclusa (a causa del ban dei servizi Google), la serie sarà commercializzata in Europa e dunque in Italia e a quale prezzo? Si parte con l’analizzare le specifiche tecniche delle nuove ammiraglie per poi approfondire anche l’aspetto della distribuzione commerciale, passando per la brutta notizia del supporto software di questi esemplari.

Vero top di gamma il Huawei Mate 30 Pro

Il Huawei Mate 30 Pro, come è naturale che sia, è la vera ammiraglia della serie di questo autunno. A bordo del telefono ci sono un gran numero di feature davvero degne di nota per fare la differenza rispetto alla concorrenza.

Le dimensioni e il peso del Huawei Mate 30 Pro sono presto dette: 158,1×73,1×8,8mm per 198 grammi. Il pannello a bordo del telefono è uguale a 6,53 pollici con risoluzione FHD+. La specifica unità è chiamata ora Horizon Display, ossia curvo ai lati in perfetto stile Samsung Galaxy per intenderci. Il processore che opera sul device è il Kirin 990 (con modem 4G o 5G in nbase al modello), non poteva essere altrimenti vista l’importanza del lancio hi-tech. Ad accompagnarlo ci sono fino 8 GB di RAM e tagli di memoria variabili da 256 GB e 512 GB ma con espansione fino ad 1 TB. Tra i plus innegabili del device c’è il riconoscimento facciale 3D, la resistenza all’acqua con certificazione IP68 e l’audio garantito grazie alla rinnovata Screen Sound Technology. La batteria è pari a 4600 mAh con ricarica ultra-rapida filo da 40W e wireless da 24W.

Per il Huawei Mate 30 Pro merita un approfondimento a parte il comparto fotocamera posteriore. Quattro sensori trovano posto in una nuova sezione circolare con la seguente implementazione: fotocamera SuperSensing da 40 MP (apertura f / 1.6, OIS), fotocamera Cine (insomma grandangolo) da 40 MP (apertura f / 1.8), fotocamera teleobiettivo da 8 MP (apertura f / 2.4, OIS ) con zoom ottico 3X e fotocamera con rilevamento della profondità 3D. La fotocamera anteriore ha una risoluzione da 32 MP (f/2,0).

Sempre per la fotocamera, la funzionalità SuperSensing Cine Camera è una vera chicca per riprese video davvero allaltezza di dispositivi professionali. Proprio il sensore principale “Cine Camera” da 1/1,54 pollici si spinge fino ad ISO 512000 e ancora quello “SuperSensing” da 1/1,7 pollici arriva fino ad ISO 409600.

Per concludere, le colorazioni disponibili sono la Emerald Green, Space Silver, Cosmic Purple e infine Black. A queste si aggiungono anche due nuance estremamente innovative in pelle vegan ossia Forest Green e Orange.

Niente male neanche il Huawei Mate 30

Il Huawei Mate 30 è di fatto il fratello minore del Huawei Mate 30 Pro ma la sua scheda tecnica è pure decisamente ben fornita. La prima differenza notevole rispetto al collega premium risiede nel display piatto da 6,62 pollici con tecnologia OLED FullView e risoluzione 2340 x 1080 pixel.

A bordo abbiamo sempre un Kirin 990 accompagnato a 8 GB di RAM e tagli di memoria da 128 e 256 GB. Lo sblocco del telefono è garantito grazie al riconoscimento facciale 3D mentre l’amperaggio della batteria è pari a 42000 mAh. Anche questo modello gode della certificazione IP53 per la resistenza a liquidi.

Lato fotocamera, il Huawei Mate 30 non poteva essere al pari del suo fratello maggiore in tutto e per tutto. Il comparto, sempre circolare, manca del sensore di profondità ToF ma ha comunque una unità da 16MP grandangolare con apertura f/2.2, la principale da 40MP e apertura f/1.8 e infine il teleobiettivo da 8 MP e f/2.4, OIS. Manca pure la CineCamera del modello Pro.

Lato design, le colorazioni disponibili per il Huawei Mate 30 sono le stesse del Mate 30 Pro.

Lato software, come sono messi i Huawei Mate 30?

I Huawei Mate 30, in entrambi le versioni, arriveranno con Android 10 ed EMUI 10 a bordo. Il sistema operativo non sarà tuttavia fornito direttamente da Mountain View (per via del ban USA) ma si tratterà della versione Open Source dell’OS di Big G.

Va specificato che mancando i servizi Google, questi telefoni non avranno il Play Store ma la già nota Huawei AppGallery servirà per il download di tutte le applicazioni.

I Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro entrambi in Italia? A quale prezzo?

Non dovrebbe esserci nessuna speranza di vedere i Huawei Mate 30 in Italia nei loro modelli standard perché destinati solo al mercato asiatico. Al contrario, il Mate 30 Pro arriverà anche dalle nostre parti a novembre.

Il prezzo del solo Huawei Mate 30 Pro sarà dunque per noi italiani di 1099 euro per la versione da 8 GB di RAM e 128 GB di storage, 1199 euro per quella sempre da 8 GB ma con 256 GB di spazio di archiviazione.

Commenti (2):
Fabio

Credo che opterò per il mate 30 con una batteria da 42000mha non dovrei avere problemi ad arrivare a fine mese ;D

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.