Michele Bravi triplica a Milano: un terzo concerto in teatro dopo due sold out

Michele Bravi torna alla dimensione live ed aggiunge un altro appuntamento al Teatro San Babila

Michele Bravi triplica a Milano! Saranno tre i concerti al Teatro San Babila. Dopo i sold out delle date di sabato 19 ottobre e di domenica 20 ottobre, si aggiunge un nuovo appuntamento nella stessa location in programma per venerdì 18 ottobre.

I biglietti per la nuova data saranno disponibili in prevendita su ticketone.it da venerdì 13 settembre 2019 a partire dalle ore 11:00 e in tutti i punti vendita Ticketone e nelle prevendite autorizzate da lunedì 16 settembre 2019 a partire dalle ore 11:00.

Per Michele Bravi si tratta del ritorno al live dopo lo stop forzato in seguito al coinvolgimento in bus incidente stradale nel quale ha perso la vita una donna. L’artista, sconvolto dall’accaduto, aveva annullato alcuni concerti in programma lo scorso anno. Ora è pronto a riappropriarsi della sua musica e lo fa a partire dalla dimensione live regalando ai fan la possibilità di assistere ai suoi concerti nella città di Milano.

A fare da scenario al suo atteso ritorno sul palco sarà l’intimo Teatro San Babila che ogni sera accoglierà centinaia di fan. Le prime due date hanno fatto registrare il tutto esaurito nel giro di pochi giorni. Per far fronte alla grande richiesta dei biglietti è stato necessario aggiungere un terzo evento in programma per venerdì 18 ottobre.

Originario di Città di Castello, Michele Bravi è noto per aver vinto la settima edizione del talent show X Factor con il brano La Vita E La Felicità, una ballad apprezzata sin da subito dal pubblico. A febbraio del 2017 ha emozionato la sua Il Diario Degli Errori in gara al Festival di Sanremo nella categoria dei Campioni, un brano in grado di mettere d’accordo pubblico e critica.

Commenti (2):
ROSSANA

QUALI SONO LE PREVENDITE AUTORIZZATE ?????
i PUNTI TICHETONE SONO CHIUSI LA MATTINA DEL LUNEDI’ !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.