Di tutto un po’ nel primo trailer di The Politician di Ryan Murphy: una Glee in salsa politica? (video)

Dalla rivalità scolastica al mistero di un delitto nel primo trailer di The Politician di Ryan Murphy, la nuova serie Netflix in arrivo dal 27 settembre

Un calderone tale in un solo trailer si è visto raramente: The Politician di Ryan Murphy si presenta nelle prime scene inedite diffuse da Netflix come una serie dal genere indefinito, una dramedy ma anche una serie adolescenziale, a sfondo politico ma anche satirico e pure con un tocco di mistery. Insomma, decisamente troppo per un unico trailer.

D’altronde, il claim della nuova serie del creatore di Glee – la prima prodotta per essere distribuita su Netflix – è letteralmente “promettiamo di promettervi qualsiasi cosa“, che campeggia sul poster ufficiale dello show.

Sulle prime sembrerebbe di assistere ad una versione rinnovata di Glee in salsa politica, con un liceo contrassegnato dalle rivalità dei suoi studenti più in vista per la corsa alla rappresentanza d’istituto, poi però nel trailer di The Politician spuntano perfino delitti di sangue. Quel che Murphy assicura di voler portare in scena è una serie a base di umorismo nero, che mette alla berlina i meccanismi della politica più elementari, senza rinunciare alla vocazione da teen comedy.

Il tutto raccontando la storia surreale di Payton Hobart (Ben Platt), un benestante studente di Santa Barbara (California) che dall’età di sette anni si è convinto di voler e poter diventare il Presidente degli Stati Uniti. E in nome di questa sua ambizione è disposto a tutto. In primis, si pone come obiettivo quello di diventare rappresentante d’istituto della scuola superiore Saint Sebastian, di modo che la carica di Presidente del Corpo Studentesco gli assicuri di diritto l’ingresso nella prestigiosa università di Harvard che forma la classe dirigente del Paese. Ma non ha fatto i conti con le ambizioni altrettanto altisonanti dei suoi spietati compagni di classe: lo scontro con i suoi rivali lo spingerà fino a mettere in dubbio i principi della propria moralità pur di “vincere a qualunque costo“.

Già dal trailer è evidente come Murphy abbia attinto a piene mani dal mondo di Glee, perlomeno nell’ambientazione scolastica e nella caratterizzazione dei personaggi, per poi aprire la trama ad una serie di eventi che vanno dalla lotta politica al mistero di fatti di sangue, dalla carriera scolastica al dramma familiare. Il tutto percorso da una vena di ironia che promette di essere politicamente scorretta.

Di sicuro la nuova produzione di Murphy può contare su un cast di tutto rispetto, che accanto al protagonista Ben Platt vede schierati Gwyneth Paltrow, Jessica Lange, Zoey Deutch, Lucy Boynton, Julia Schlaepfer, Laura Dreyfuss, Rahne Jones, Theo Germaine, David Corenswet, Bob Balaban and Benjamin Barrett.

La serie in otto episodi da un’ora, creata da Ryan Murphy con Brad Falchuk, Ian Brennan, sarà disponibile in tutti i Paesi in cui Netflix è attivo da venerdì 27 settembre 2019.

Commenti (1):
samjsoftdep

kkiss.net – fantastico progetto per adulti con un sistema di ricerca intelligente per trovare un partner sessuale

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.