Il trailer di The Witcher al Comic-Con 2019, Henry Cavill e quel ruolo che voleva a tutti i costi: “Sono un fan del videogioco”

Al Comic-Con di San Diego debutta il trailer di The Witcher, la serie fantasy di Netflix basata sul videogioco di cui Henry Cavill è grande fan

47
CONDIVISIONI

Al Comic-Con di San Diego ha debuttato il trailer di The Witcher, l’adattamento televisivo della saga di romanzi fantasy di Andrzej Sapkowski (anche consulente della serie). Lo show arriverà prossimamente sulla piattaforma Netflix con tutti gli otto episodi totali. Dai libri è stato poi tratto un videogioco.

The Witcher è descritto come un epico racconto del destino di una famiglia. Henry Cavill interpreta Geralt di Rivia, solitario cacciatore di mostri, cerca il proprio posto in un mondo in cui le persone sono spesso più malvagie delle bestie, dove uomini, belve, gnomi, streghe e mostri lottano per sopravvivere. Insieme a una strega e a una principessa, Geralt vivrà diverse avventure in questo mondo instabile.

Insieme al trailer di The Witcher, presenti al Comic-Con anche il protagonista Cavill e la showrunner Lauren S. Hissrich. In merito al casting per il ruolo di Geralt, l’attore di Superman ha svelato una curiosità molto divertente. A quanto pare il sogno di Henry Cavill è sempre stato quello di interpretare un eroe in un mondo fantasy/action. Al pubblico dell’immensa Hall H, ha spiegato:

“Sono un giocatore. Mi sono sempre appassionato ai videogiochi e ho pensato, ‘Spero davvero che facciano una serie TV o un film su The Witcher.”

Il suo desiderio è diventato realtà nel 2017, quando Netflix ha annunciato l’avvio del progetto. L’attore ha raccontato di aver cercato in tutti i modi di prender parte alla serie, riuscendo infine a sostenere un provino per il ruolo che più ambiva: quello del cacciatore di mostri Geralt di Rivia. Cavill arrivò a “tormentare” la produzione pur di ottenere la parte, che alla fine fu sua. Per il ruolo, la star si è allenata costantemente, come ha dichiarato durante il panel:

“Quando non ero sul set, passavo il tempo libero con una spada in mano, abituandomi al suo peso. Avevo tre spade dove vivevo, e quattro al lavoro. Si trattava di fare molto pratica.”

In merito al suo personaggio:

“È molto duro all’esterno. Perché crede che il mondo sia così. Nel profondo, però, c’è quest’uomo che crede che il mondo possa cambiare. Nel corso del viaggio compirà delle scelte e tutte queste lo getteranno nei guai.”

The Witcher sembra essere la risposta di Netflix a Il Trono di Spade con la sua ambientazione in un luogo fantastico, tra battaglie e soprannaturale. Di seguito vi mostriamo il trailer di The Witcher:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.