Anteprima caratteristiche sistema operativo Huawei: Hongmeng OS in 6 nuovi aspetti

Delle perdite provenienti dalla Cina, dove lOS è in piena fase di test e che sottolineano la carica innovativa della nuova esperienza software

31
CONDIVISIONI

Come sarà il nuovo sistema operativo Huawei, di certo denominato Hongmeng OS in Cina ma dalla nomenclatura incerta altrove? Qualche settimana fa, sulle pagine di OM, sono state riportate delle schermate in anteprima del nuovo OS. Oggi 9 luglio abbiano nuove informazioni relative all’esperienza software, in particolare su alcune delle sue funzioni.

La sempre autorevole fonte Huawei Central è stata contattata da uno dei tester cinesi alle prese proprio con il nuovo sistema operativo Huawei. Sebbene quest’ultimo non abbia potuto fornire delle nuove anteprime grafiche delle schermate dell’OS alternativo ad Android (perché severamente proibito), al contrario ha rilasciato delle informazioni relative alle prossime funzioni previste dal produttore. Queste ultime riguardano 6 aspetti specifici dell’esperienza utente.

Il sistema operativo Huawei avrà, prima di tutto, una nuova interfaccia di attivazione del telefono con l’aggiunta di nuove animazioni e pure opzioni di personalizzazione. Sempre il prossimo OS godrà del supporto per l’Always on Display (AOD) : quest’ultima comporterà nuovi widget, specifici promemoria dei messaggi e pure una nuova schermata di blocco.

Il nuovo sistema operativo Huawei, sempre secondo quanto anticipato, prevederà una nuova interfaccia utente con icone ridisegnate, nuove animazioni di transizionee e pure un nuovo pannello per le notifiche . La barra di ricerca , ancora, sarebbe ben più grande di quell attualòe prevista con OS Android e EMUI.

Le novità riguarderanno anche i promemoria e le loro impostazioni e naturalmente le suonerie e tutti gli avvisi di chiamata o di altro alert. Infine, una vera e propria rivoluzione dovrebbe essere garantita dal nuovo sistema operativo Huawei in riferimento all’interfaccia della fotocamera. Quest’ultima sarà più semplice e intuitiva. Sempre secondo il tester utilizzato come fonte da Huawei Central, ci troviamo al cospetto di nuovi controlli rispetto allo stesso software a bordo degli ultimi Huawei P30.

Le anticipazioni odierne non sono da sottovalutare. Come èinoto, il sistema operativo Huawei è in fase di test proprio in CIna nell’ottica di mettere a punto un prodotto pronto all’uso nel caso di abbandono forzato di Android, a causa del bn imposto dal Governo USA.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.