Segnalato in Italia l’aggiornamento Samsung Galaxy Note 8 di giugno: N950FXXS6DSF5

Trattamento diverso quello riservato ai Samsung Galaxy Note 8 con l'aggiornamento di giugno 2019

6
CONDIVISIONI

Non è passato tanto tempo dal primo avvistamento dell’aggiornamento di giugno 2019 a bordo del Samsung Galaxy Note 8, eppure il pubblico italiano può già toccarlo con mano, essendo stato segnalato tramite notifica OTA a diversi utenti. A dimostrazione di questo, la disponibilità del pacchetto sulle pagine di ‘live.samsung-updates.com‘, così da poter procedere al download ed al successivo innesto tramite tool non ufficiale Odin, qualora voleste (con tutti i rischi del caso).

Ci spiace deludervi, ma dobbiamo ribadire il concetto già espresso giorni fa relativamente alle mancate modifiche sostanziali che avrebbero potuto prendere parte alla festa, come invece non è stato. A differenza dei Galaxy S9 e Note 9, che con l’ultimo upgrade hanno avuto modo di compiere un salto in avanti in termini di usabilità, soprattutto della fotocamera, il Samsung Galaxy Note 8 è un po’ rimasto indietro, essendo l’aggiornamento di giugno 2019, contraddistinto dalla sigla N950FXXS6DSF5, un puro e semplice upgrade votato alla sicurezza, che non introduce altre funzionalità. Ricordiamo che la patch di sicurezza di giugno 2019, dal peso di 617MB, corregge 8 exploit critiche, 19 di elevato livello e 1 di grado moderato, ed è quindi giusto tenerla in considerazione.

Potrebbe semplicemente non essere ancora giunto il momento per il Samsung Galaxy Note 8 di accogliere le novità che l’azienda asiatica ha già riservato agli altri suoi dispositivi (dubitiamo il phablet ne resti tagliato fuori, avendo tutte le potenzialità per far girare al meglio le opzioni). Ricordate che, dopo aver ricevuto la notifica OTA di avvenuta disponibilità del pacchetto N950FXXS6DSF5 di giugno 2019, potrete procedere subito alla sua installazione, non comportando l’innesto la perdita dei dati personali presenti a bordo (fate sempre attenzione alla percentuale di carica residua, che dovrà essere superiore al 50%). Ci siamo detti tutto, ma restiamo a disposizione per ogni altro chiarimento.

Commenti (1):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.