Pauley Perrette spintonata da Mark Harmon sul set di NCIS? Nuovi dettagli sul caso

Il cane del protagonista al centro dello scontro tra i due: secondo una fonte Pauley Perrette sostiene di essere stata aggredita da Mark Harmon sul set di NCIS

7
CONDIVISIONI

Dopo i due tweet con cui Pauley Perrette ha spiegato di non avere alcuna intenzione di tornare in NCIS a causa della paura che gli incute l’ex collega Mark Harmon, spuntano nuovi dettagli sugli eventi che avrebbero portato l’attrice a lasciare la serie dopo 15 stagioni.

L’interprete di Abby Sciuto nel procedural CBS avrebbe protestato contro la presenza del cane di Mark Harmon sul set e – come testimoniato dai due recenti tweet con tanto di foto – avrebbe chiesto che l’animale fosse allontanato dopo la pesante aggressione subita da una persona dello staff.

A confermarlo è TMZ, che attribuisce il contenuto di quei tweet al ricordo di un episodio avvenuto nel 2016, quando il cane di Harmon ha attaccato un membro del cast tecnico procurandogli 16 punti di sutura in pieno volto, accanto all’occhio.

Abitualmente presente sul set, Dave è apparso anche in NCIS: eccolo in una scena dell’episodio 13×20.

Il cane di Mark Harmon in un episodio di NCIS 13

Ma c’è di più: il portale di cronaca cita fonti vicine alla produzione di NCIS che aggiungono altri dettagli alla vicenda. In particolare, dopo aver protestato per la costante presenza del cane di Harmon sul set perché spaventata dalla pericolosità del pit bull, Pauley Perrette sarebbe stata aggredita dal collega per vendetta.

Fonti che hanno familiarità con la situazione dicono a TMZ… che Pauley stia sostenendo che Mark l’ha spintonata sul set nel 2017 in quella che lei percepiva come una ritorsione. Ci è stato detto che Pauley ha ritenuto che fosse un tentativo di intimidirla dopo aver fallito con il cane. Le nostre fonti ci dicono che Pauley si è fortemente opposta al fatto che il cane stesse sul set dopo il morso e abbia esercitato pressioni sulla CBS per questo. Ci è stato detto che CBS alla fine ha ceduto, dicendo a Mark che il cane avrebbe dovuto rimanere nella sua roulotte a meno che non fosse al guinzaglio.

Sarebbe questa una delle “svariate aggressioni fisiche” di cui ha parlato la Perrette all’epoca del suo addio alla serie, spiegando di aver dovuto tacere riguardo episodi di violenza sul set. A causa della tensione tra i due, sono state pochissime le scene delle ultime stagioni di NCIS in cui i loro personaggi hanno interagito vis-à-vis.

Sempre secondo TMZ, invece, non sarebbe da attribuire ad Harmon l’allontanamento dell’attrice dalla serie: nonostante la Perrette abbia scritto via Twitter di aver “perso il lavoro” per le sue proteste, secondo le fonti la decisione di andarsene sarebbe stata sua (ma indubbiamente legata al clima sul set).

Mark Harmon, che oltre ad esserne il protagonista è anche produttore esecutivo della serie, continua a tacere sulla vicenda, così come l’emittente CBS.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.