Guida Dauntless: tutte le armi migliori per giocare al Fortnite fantasy di Epic Games

Gli autori di Fortnite si danno al fantasy su PC, PS4 e Xbox One. Siete pronti a scegliere la vostra arma per dare il via alla caccia?

3
CONDIVISIONI

Mentre in Fortnite potrebbero debuttare i draghi, con Dauntless Epic Games si è già definitivamente dedicata al fantasy. Si tratta infatti del nuovo free-to-play della software house americana, disponibile da una manciata di ore su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Descritto per altro come un actionRPG da giocare in compagnia degli amici ispirato fortemente alla saga di Monster Hunter. Semplificandone le meccaniche di gameplay, il “cugino” di Fortnite scioglie i legami con la Battle Royale e offre un approccio più ragionato e coinvolgente.

Considerata la fresca uscita di Dauntless, i giocatori stanno ancora prendendo confidenza con il mondo di gioco e le sue regole, così come con le tante armi messe a disposizione dagli sviluppatori. Ecco perché oggi vado a spiegarvi in una guida come si suddividono, individuando allo stesso tempo quali sono le migliori per iniziare ad affrontare questa nuova avventura su personal computer e console.

Prima di tutto, è importante sottolineare che in Dauntless potrete equipaggiare sei tipi di arma, ognuna con i propri punti di forza e le inevitabili debolezze. In questo modo sarete in grado di scegliere l’equipaggiamento più adatto al vostro stile di gioco. Tra le scelte disponibili c’è la spada, arma che può essere definita come una tuttofare, tanto da essere perfetta per un po’ tutti gli approcci. Dalla sua ha un attacco abbastanza veloce, oltre a diverse combo che i giocatori possono utilizzare per aumentare la quantità di danni inflitti ai mostri. Non solo, eliminare i Behemoth con la spada incrementerà il misuratore speciale dell’arma, permettendoci di attivarlo per infliggere danni aggiuntivi. Risulta apprezzabile anche la sua versatiltà in difesa, lasciando spazio a veloci manovre per evitare gli attacchi degli avversari.

In Dauntless non manca neppure l’ascia. Come immaginabile, questa dispone di attacchi più lenti, ma che possono essere caricati per divenire via via più potenti. Se siete in caccia in solitaria, il mio consiglio è quello di stare vivamente alla larga da questa particolare tipologia di arma, considerato che i suoi attacchi sono molto più lenti e più facili da evitare per i Behemoth più rapidi di Dauntless. Resta comunque eccellente se in una squadra variegata e per tagliare parti di Behemoth. Lento e potente anche il martello, incapace pure di tagliare parti delle creature cacciate. Quando lo usate, prestate sempre attenzione alla barra della vostra resistenza, dato che tenderà a consumarla in fretta.

Tra le armi di Dauntless figurano anche le lame a catena, uniche nel loro genere in quanto sono da corpo a corpo con doppia impugnatura. Velocissime, per essere padroneggiate – ovvero per schivare attacchi e sfruttare al massimo i loro colpi – richiedono però un tempismo perfetto ed una certa abilità. Forse la caratteristica più utile di queste armi è il fatto di poter attaccare con i lanci a catena, in modo da colpire i nemici da una distanza di sicurezza. Non manca neppure una skill speciale da caricare, per schivare gli attacchi o per raggiungere il nemico. La picca da guerra, poi, si presenta come una delle armi più potenti di Dauntless. Il suo pregio più evidente è quello di permetterci di attaccare sia da vicino che a distanza, ed è pure molto facile da padroneggiare per i neofiti. La picca da guerra mette a disposizione due tipologie di attacchi: gli attacchi penetranti, che permettono di ferire parti di Behemoth infliggendo loro danni estesi, e gli attacchi taglienti, che consentono di recidere parti del mostro esponendo aree aggiuntive a cui poter infliggere danni. A mio vedere si tratta di un’arma indicatissima per iniziare a giocare, che sfoggia anche un misuratore speciale con cui potenziare il nostro attacco fisico di base.

Chiudono questa guida alle armi di Dauntless i ripetitori ostiani. Questi non possono essere utilizzati all’inizio del gioco, ma – una volta sbloccati – rappresentano l’unica scelta possibile per chi preferisce infliggere danni a distanza. Assicuratevi di personalizzare i ripetitori con parti aggiuntive che si adattino ad ogni caccia e ad ogni nemico da affrontare.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.