In pole i Samsung Galaxy S7 italiani con aggiornamento di marzo, sprint in Europa

Un passo avanti gli esemplari nostrani dell'ex top di gamma, cosa è disponibile.

4
CONDIVISIONI

I Samsung Galaxy S7 italiani in prima linea per ricevere l’aggiornamento del mese di marzo. L’ex top di gamma, entro i nostri confini e proprio oggi 20 marzo, ha cominciato a ricevere l’ultima patch prevista dagli sviluppatori Google per la correzione di importanti falle.

In questi minuti è il dispositivo Samsung Galaxy S7 nella sua versione no brand ad aver cominciato a ricevere il pacchetto G930FXXS4ESC1. Si tratta di un firmware nuovo di zecca, con data build del 4 marzo e patch appunto del primo giorno del corrente mese. Al momento di questa pubblicazione, non ci risulta lo stesso passo in avanti compiuto pure per la variante Galaxy S7 Edge ma non c’è dubbio che per l’attualizzazione software non bisognerà ancora attendere molto, forse solo questione di qualche ora in più.

Nella giornata di ieri, era stata la volta dello stesso aggiornamento per il Samsung Galaxy S7 in anteprima sugli esemplari dell’ex top di gamma commercializzati in Argentina. Quest’oggi, al contrario, il rilascio colpisce l’Europa e l’Italia è proprio tra i primissimi paesi a beneficiare del nuovo update.

Per quanto le notifiche via OTA dell’aggiornamento di marzo per i Samsung Galaxy S7 Italiani siano ancora rare, la relativa disponibilità al download del pacchetto è già servita su un piatto d’argento. Chi vorrà procedere con lo scaricare il pacchetto immediatamente, potrà fare ricorso al relativo link via Odin.

Per quanto non si conoscono bene ancora i dettagli dell’aggiornamento di marzo, difficilmente l’update porterà con se qualcosa di diverso rispetto alla sola patch di sicurezza del mese attuale con le sue 31 vulnerabilità appena risolte. Niente nuove funzioni di certo, semmai solo qualche bug risolto per migliorare l’esperienza d’uso con il telefono. Sui più che probabili feedback del pacchetto ci sarà magari qualcosa da dire ma solo nei prossimi giorni, quando l’update sarà sufficientemente diffuso. Al prossimo approfondimento dunque.

Commenti (4):
Mario Barbagallo

S7 brandizzato vodafone, fermo con patch di sicurezza 1 gennaio 2019. Sarà un caso che tra un paio di mesi finisco di pagarne le rate? Oppure è un modo palesemente scorretto di tentare d’invogliare ad acquistare un nuovo modello?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.