Approdo Android 10 sui Samsung Galaxy S7: donwload LineageOS 17.0 beta

Android 10 per il Samsung Galaxy S7 attraverso la LineageOS 17.0 beta

2
CONDIVISIONI

Il modding rende possibile anche quello a cui non avremmo mai creduto: il Samsung Galaxy S7 può funzionare con Android 10, il tutto grazie all’apporto offerto da LineageOS 17.0 beta, da poco rilasciata per l’ex flagship 2016. Inutile starvi a dire, anche se è bene precisarlo a scanso di equivoci, che il dispositivo non riceverà mai l’ultima major-release in forma ufficiale, e che, qualora decideste di volerla installare, non potrete fare altro che dedicarvi al modding, ricorrendo a qualche ROM cucinata (come quella di cui sopra abbiamo fatto menzione).

La LineageOS 17.0 beta non può essere perfetta, quindi aspettatevi di andare incontro a possibili malfunzionamenti (trattandosi di una beta non ci si può attendere una tenuta software adatta all’utilizzo di tutti i giorni, questo deve essere chiaro prima ancora che vi accingiate a procedere all’installazione). Siete sicuri di voler proseguire? Questo è il link per il download della LineageOS 17.0 beta basata su Android 10 per Samsung Galaxy S7 (tenete presente che lo sviluppo è fermo ancora alla build 1, e che quindi gli errori potrebbero essere in quantità considerevole).

Per il resto è bene sappiate che è stato appena rilasciato l’aggiornamento con la patch di settembre 2019 per gli esemplari brand TIM, un passaggio che ci saremmo aspettati di veder concretizzato prima per i modelli no brand Italia (non sempre le cose vanno nel modo in cui si crede più plausibile, anche quando si parla di upgrade). Due buone notizie, specie considerata l’età del dispositivo, che nel 2020 compirà i suoi primi 4 anni (per uno smartphone è tanta roba). Avevamo intuito fin dalla presentazione che il Samsung Galaxy S7 fosse un telefono speciale, ma non immaginavamo si sarebbe spinto fino a questo punto. Non possiamo che essere soddisfatti del percorso di vita portato avanti dal device: saranno d’accordo anche tutti quegli utenti che ancora oggi si affidano alle sue prestazioni, forse non più eccelse come qualche anno fa, ma magari ancora accettabili.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.