A corto di Android 9 su Samsung Galaxy S7 e S7 Edge: consolazione Pie Launcher con temi e gesture (link download)

Senza Android Pie ufficialmente ma l'esperienza del launcher sarà gradita a molti

18
CONDIVISIONI

I Samsung Galaxy S7 e S7 Edge resteranno fermi, irrimediabilmente, ad Android 8.0 Oreo. Più di qualcuno avrebbe voluto a bordo del proprio ex top di gamma l’esperienza Android 9 Pie ma non tutto è perduto. Per quanto non possa essere assicurata l’esperienza software in toto dell’ultimo sistema operativo, il Pie Launcher assicura alcuni aspetti e funzioni salienti dell’update mancato. Il tutto con il download di una semplice applicazione, tra l’altro gratuita, direttamente dal Play Store.

Per chi vuole immediatamente testare il Pie Launcher sul suo Samsung Galaxy S7 o S7 Edge, il download della relativa app prenderà solo un paio di minuti. L’ultima versione disponibile è la 3.7  e ha un peso corposo di più di 7 MB, resa disponibile dagli sviluppatori lo scorso 5 gennaio. Per essere gratuita, l’app in questione proporrà anche degli annunci pubblicitari ma non sarà difficile schivarli e dunque renderli inoffensivi.

Qual è l’esperienza Android 9 Pie che assicura il launcher protagonista sul Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge come su altri device a corto dell’update? I temi supportati sono circa 1000, non c’è dunque che l’imbarazzo della scelta. Le applicazioni sarnno presentate di default in modalità verticale ma sarà possibile pure ottenerle nella più classica modalità orizzontale. Pure non mancano, sempre grazie al launcher, le famose gesture di Android. Qualche  esempio? Scorrendo verso sinistra o destra dal bordo del display si tornerà alla schermata precedente; al contrario, con uno slide verso l’alto, partendo dalla parte bassa dello schermo, si otterrà la scorciatoia per tornare alla Home.

Una volta scaricata l’app dal Play Store, sarà necessario solo fornire alcuni permessi per accedere subito all’esperienza Android 9 Pie. Le autorizzazioni, come capita anche spesso nel caso di altre applicazioni, riguardano l’accesso a identità, contatti, posizione del telefono, informazioni sulla tipologia di  connessione Wi-Fi, ma anche a foto e altri elementi multimediali.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.