UBI Banca con Google Pay e Samsung Pay: alcune informazioni utili

UBI Banca entra nelle cerchie di Google Pay e Samsung Pay, per pagamenti contactless dal proprio device

9
CONDIVISIONI

Dalla giornata odierna, martedì 18 dicembre, i correntisti di UBI Banca possono sfruttare i vantaggi previsti da Google Pay e Samsung Pay, essendo entrato l’istituto a far parte dei circuiti di entrambe le piattaforme (nell’ambito delle carte Kalìa, Hybrid e Libra). Questo significa che i clienti potranno effettuare pagamenti contactless attraverso il proprio smartphone o smartwatch (a patto che i dispositivi risultino compatibili con le piattaforme di pagamento mobile). Per quanto riguarda Google Pay, basterà disporre di un dispositivo Android con versione 5.0 o successive, provvisto anche di un chip NFC; per Samsung Pay, invece, non si dovrà fare altro che avvicinare lo smartphone griffato dal produttore sudcoreano ad un qualsivoglia POS abilitato al servizio.

In entrambi i casi, dovrete associare le carte di credito UBI Banca nelle applicazioni dedicate, scaricabili gratuitamente dal Play Store. I clienti UBI Banca titolari di carte di debito o di bancomat (segnaliamo la pubblicazione dell’app Bancomat Pay a partire dal 1 gennaio 2019, tramite cui sarà possibile ovviare all’inconveniente, ed effettuare pagamenti attraverso il proprio smartphone, sia nei negozi online che in quelli fisici) non potranno sfruttare i rispettivi servizi offerti da Google Pay e Samsung Pay (come facilmente ipotizzabile per le caratteristiche delle carte appena citate).

UBI Banca entra finalmente nel mondo di Google Pay e Samsung Pay: come vi dicevamo, la notizia è ormai ufficiale, possiamo urlarlo ai quattro venti. Se non l’avete già fatto, correte a provare le due piattaforme, che scommettiamo vi risulterà parecchio comode, specie in questo periodo di acquisti sfrenati (magari potreste dimenticare il portafoglio a casa, ed avere comunque l’opportunità di pagare avendo in tasca il vostro smartphone, evitandovi il fastidio di dover ritornare in un altro momento, con tutto il caos che caratterizza queste giornate pre-festive).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.