Come visitare la Napoli de I bastardi di Pizzofalcone, un tour guidato tra le location della serie di Rai1

Un'associazione locale propone un tour per visitare la Napoli de I bastardi di Pizzofalcone, tra le location più belle della serie di Rai1 record di ascolti

37
CONDIVISIONI

La Napoli de I Bastardi di Pizzofalcone, coi suoi quartieri difficili e i suoi panorami mozzafiato, è sicuramente stata la grande protagonista della serie poliziesca di Rai1 tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni.

Un po’ alla stregua di New York in Sex And The City o di Albuquerque in Breaking Bad, la città si è erta a personaggio principale della serie al pari degli altri protagonisti, facendo scoprire al vasto pubblico di Rai1 (una media di cinque milioni e mezzo di spettatori a puntata, programma più visto del lunedì per tutta la durata della stagione) la città dei “mille colori” che negli ultimi anni sta vivendo una rinascita dal punto di vista turistico e d’immagine, riuscendo ad attirare sul suo territorio grandi produzioni televisive e cinematografiche, dal ultimo il set di 1994 di Stefano Accorsi per Sky.

Dopo l’enorme riscontro di pubblico dell’ultima puntata e la conferma da parte di Rai Fiction che entrerà presto in produzione una terza stagione della fiction con protagonista Alessandro Gassmann, a Napoli un’associazione locale ha deciso di portare cittadini e turisti sui luoghi teatro delle inchieste degli agenti del commissariato di Pizzofalcone.

Domenica 18 Novembre l’associazione VivereNapoli organizza un tour alla scoperta dei luoghi della serie, a partire dal quartiere omonimo che dà il titolo alla fiction passando per le vie del centro storico, i monumenti, i palazzi d’epoca e gli scorci di incredibile bellezza paesaggistica che hanno fatto da sfondo ad alcune delle scene cruciali della prima e della seconda stagione.

L’itinerario partirà da Piazza dei Martiri, teatro della prima scena con cui I Bastardi di Pizzofalcone ha debuttato su Rai1, proseguendo attraverso la celebre via Chiaia a ridosso di Piazza del Plebiscito e passando dallo storico Gran Caffè Gambrinus che ha ospitato diversi incontri tra il commissario Lojacono, interpretato da Gassmann, e la giovane pm Piras, interpretata da Carolina Crescentini. Immancabile l’approdo sulla collina di Pizzofalcone, nel rione che ospita il commissariato di agenti dal passato difficile ma in cerca di riscatto, osservando l’esterno della Caserma Nino Bixio e il meraviglioso belvedere affacciato sul Golfo di Napoli. Passando per Villa Ebe costruita dall’architetto Lamont Young, il cammino proseguirà poi verso Santa Lucia e la Chiesa di Santa Maria della Catena, teatro di alcune scene cruciali.

Per chi desidera partecipare, l’appuntamento è domenica 18 novembre 2018 a Piazza dei Martiri alle ore 10.30 (durata 2 ore, costo escursione: 10 euro adulti; 5 euro dai 6 ai 12 anni; gratis per bambini fino a 6 anni). I biglietti sono acquistabili sul sito dell’associazione VivereNapoli.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.