Cast e personaggi de Le ragazze del Centralino 3 su Netflix, una terza stagione più femminista che mai

Debutta Le ragazze del Centralino 3 su Netflix: la terza stagione è disponibile in streaming dal 7 settembre

1
CONDIVISIONI

Dal 7 settembre sono tornati i personaggi de Le ragazze del Centralino 3 su Netflix coi nuovi episodi, per un terzo capitolo del romanzo delle centraliniste della Compagnia dei Telefoni spagnola dei primi anni Trenta.

Un racconto romantico e femminista, drammatico e denso di colpi di scena, che vede protagoniste Blanca Suárez (l’eroina Lidia, alias Alba), Nadia De Santiago (la ragazza di provincia Marga), Maggie Civantos (la vittima di violenza domestica Ángeles), Ana Fernandez (la femminista Carlota) e Ana Polvorosa (l’aspirante transgender Sara). Al loro fianco tornano Yon González (Francisco) e Martiño Rivas (Carlos) nei panni dei due amori della protagonista, Nico Romero (il fidanzato di Marga, Pablo), Ernesto Alterio (il nuovo proprietario della compagnia telefonica Sebastián), Borja Luna (il compagno di Sara e Carlota, Miguel) e Concha Velasco (la vendicativa Donna Carmen).

La terza stagione riparte dall’enorme cliffhanger che ha concluso la seconda, svelando da subito la sorte di Lidia, che non solo si è salvata dalla caduta dal cornicione della clinica in cui Donna Carmen cercava di farla abortire, ma sei mesi dopo ha anche avuto la sua bambina e sta per sposarsi con Carlos. Il salto temporale rimanda al giorno delle nozze, interrotte però da un incendio nella Chiesa che ospita la cerimonia: oltre a fare diverse vittime, l’incidente provoca anche la scomparsa della piccola Eva, dispersa e data per morta dalla polizia. Un dramma che innesca una caccia al rapitore, visto che Lidia si convince che la bambina sia ancora viva e nelle mani di qualcuno che vuole sottrargliela, probabilmente la stessa donna Carmen che ha sempre ostacolato la sua relazione con Carlos. Anche le altre centraliniste dovranno affrontare le pesanti conseguenze, sia fisiche che morali, dell’incendio, che cambierà le loro vite per sempre. Ma più di tutte sarà ancora una volta Ángeles a dover combattere per la sua libertà, visto che in cambio dell’insabbiamento delle accuse per l’omicidio di suo marito Mario dovrà collaborare con la polizia per catturare un pericoloso trafficante. Il tutto mentre per ognuna di loro, e tutte insieme, continua la ricerca dell’affermazione dei propri sogni e diritti in un’epoca in cui ancora le donne sono relegate ai ruoli di mogli e madri, in una stagione che si preannuncia più femminista delle precedenti per le tematiche trattate.

Prodotta da Bambú Producciones come prima serie spagnola destinata al catalogo di Netflix, de Le Ragazze del Centralino è già in cantiere una quarta stagione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.