Incessanti problemi Telegram anche il 30 luglio: non funziona, aggiornamento continuo

Aggiornamento continuo dell'applicazione di messaggistica, il servizio è completamente inaccessibile

29
CONDIVISIONI

Ci risiamo, i problemi Telegram che non funziona via app per Android e iPhone ma pure attraverso il servizio web sono palesi oggi 30 luglio. Il tutto dopo che circa 24 ore fa abbiamo assistito ad un altro poderoso down in tutto il mondo. Cosa sta succedendo in questi minuti?

I problemi Telegram si sarebbero manifestatio in prima battuta intorno alle 19:30 di questa sera e sono più che mai concreti al momento di questa pubblicazione. Aprendo l’app da qualsiasi dispositivo mobile, ecco che in alto compare la scritta “Updating” oppure “In aggiornamento”, a seconda delle versioni e non c’è verso di poter inviare un messaggio, figuriamoi di riceverlo. Stesso identico discorso per il servizio web dell’app di messaggistica che restituisce una pagina bianca.

Non possiamo certo sapere se i problemi Telegram come nella giornata di ieri, si risolveranno in qualche decina di minuti o in più tempo. Sempre al momento di questa pubblicazione, il servizio Downdetector riporta già migliaia di segnalazioni e non ci risulta pubblicata alcuna nota ufficiale dello staff dell’applicazione in merito al vero stato dei server, evidentemente collassati in questi minuti. NBon mancheremo di tenervi aggiornati nei prossimi minuti.

Aggiornamento 20:10 – I problemi Telegram persistono oramai da circa 40 minuti e l’app di messaggistica continua a non essere funzionante né da mobile, né da servizio web. Come se non bastasse, nessuna nota ufficiale dello staff Telegram ( di solito molto puntuale e preciso nel pubblicare certi riscontri) fornisce novità sulla risoluzione repentina o meno del down. Intanto confermiamo certamente la natura globale del disservizio e quindi i malfunzionamenti non riguardano solo l’Italia.

Aggiornamento 20:20I problemi Telegram sembrano rientrati in questo preciso momento. Il down effettivo dunque sarebbe durato circa 50 minuti. Nessuna nota giunta infine come spiegazione di malfunzionamenti. L’app ha ripreso a funzionare su iPhone e Andoid e pure come servizio web.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.