Nella telefonata tra Taylor Swift e Kanye West la verità su Famous? Audio della conversazione

L'audio della telefonata tra Taylor Swift e Kanye West pubblicata da Kim Kardashian: la conversazione riguardo il controverso brano Famous

11
CONDIVISIONI

Se non ci fosse stata Taylor Swift ad animare questa estate 2016 i tabloid internazionali avrebbero avuto serie difficoltà a riempire le loro colonne. E non solo per la liason con Tom Hiddleston. Un altro capitolo della strana relazione tra la popstar e la coppia Kanye West e Kim Kardashian è andato in scena su Snapchat, quando la signora West ha postato sul suo account una registrazione di una telefonata tra il marito e la cantante di 1989 riguardo il testo del brano Famous, per dimostrare che la Swift fosse realmente al corrente del famoso verso in cui West la definisce “una cagna” e parla di lei in modo offensivo.

Breve riassunto delle puntate precedenti: nel nuovo album di Kanye West The Life of Pablo il brano Famous contiene un verso decisamente controverso dedicato alla Swift (“Sento che io e Taylor Swift potremmo ancora fare del sesso, perché ho reso famosa quella cagna” canta il rapper, in riferimento all’episodio del 2009 sul palco degli MTV VMA quando contestò la sua vittoria elogiando invece Beyoncé). Sia West che la Kardashian hanno sempre sostenuto che alla Swift fosse stato anticipato il contenuto del testo di Famous e che lei stessa lo avesse approvato prima dell’uscita del disco. Dal canto suo, la cantante aveva smentito di essere a conoscenza del contenuto del brano, spiegando di essersi sentita offesa per le parole usate contro di lei.

La Kardashian è intervenuta più volte sull’argomento sostenendo che il termine bitch non sia offensivo, ma rientri nel gergo dei rapper, al punto tale che il marito l’ha usato spesso anche nei suoi confronti. La polemica è tutt’altro che scemata col passare delle settimane, fino alla pubblicazione del video da parte della Kardashian.

Nell’audio diffuso su Snapchat la Swift sembra approvare quanto detto dal rapper senza particolari reticenze: addirittura pare che dica “mi è piaciuto molto“. In un altro momento la si ascolta mentre spiega che non avrebbe “mai immaginato di ricevere una telefonata” da Kanye West, come a chiederle il permesso di pubblicare il brano, e che apprezza il gesto d’amicizia: “Sono molto felice che tu mi abbia chiamato per dirmelo, è molto carino da parte tua“. Secondo la Kardashian, quindi, la telefonata confermerebbe la tesi dei coniugi West: la Swift sapeva e ha approvato, poi ha cambiato la sua posizione in merito dopo l’uscita della canzone “per fare la vittima“.

Ma Taylor Swift ci ha tenuto a dire la sua, smentendo ancora una volta di essere stata a conoscenza di quel verso. E in effetti nella telefonata non si sente West apostrofarla nel modo in cui avviene nella canzone. Dal suo punto di vista, dunque, la Swift ribadisce che l’offesa gratuita non le era stata affatto comunicata: “Dov’è il video in cui Kanye mi dice che mi definirà “cagna” in quella canzone? Non esiste perché non è mai successo. Non puoi controllare la reazione emotiva di una persona che viene definita “quella cagna” davanti al mondo intero. Ovviamente volevo che la canzone mi piacesse, volevo credere a Kanye quando mi ha detto che avrei amato la canzone. Mi sarebbe piaciuto avere un rapporto amichevole, ha promesso di farmi ascoltare la canzone ma non l’ha mai fatto“. Dov’è la verità? Probabilmente, come sempre, nel mezzo.

That moment when Kanye West secretly records your phone call, then Kim posts it on the Internet.

Una foto pubblicata da Taylor Swift (@taylorswift) in data:

Commenti (1):
Sara

Questa registrazione non svela niente. Non viene minimamente nominato il verso incriminato e già il fatto che una telefonata venga registrata, lascia i suoi dubbi sulla buonafede del gesto.
Che coppia ridicola.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.