La rivincita degli Stadio, scartati a Sanremo 2015: finalmente fuori dall’ombra di Vasco e Dalla

La rivelazione dopo la vittoria a Sanremo: gli Stadio furono scartati un anno fa dalla commissione del Festival con un giorno mi dirai, oggi la rivincita di Curreri

63
CONDIVISIONI

Una bella rivincita per gli Stadio di Gaetano Curreri. Succede che ogni tanto gli ultimi diventino i primi e lo facciano contro ogni pronostico: con Un giorno mi dirai la band ha vinto il Festival di Sanremo 2016 battendo l’armata dei reduci dai talent show, quest’anno più nutrita che mai (Scanu, Annalisa, Dear Jack, Bernabei, le finaliste Iurato e Michielin), con un brano che ha ottenuto il primato nei voti in finale sia da parte del pubblico che delle giurie. Consensi unanimi per una ballata pop che, è il caso di dirlo, suonerebbe benissimo negli stadi con quei cori strappalacrime che insieme al senso del testo l’hanno resa di immediato appeal per generazioni diverse.

Se Curreri avesse scritto questo brano per Vasco Rossi, sarebbe stata una hit immediata. Per gli Stadio forse lo diventerà solo dopo il passaggio sanremese, peraltro alla seconda occasione, visto che lo scorso anno la canzone fu rifiutata dalla commissione artistica del Festival come ha raccontato lo stesso Curreri in conferenza stampa dopo la vittoria. Un particolare confermato da Carlo Conti: “Aveva un arrangiamento diverso, non era così potente: quando l’hanno ripresentata quest’anno ci ha convinto“.

Io questo palco l’ho amato e l’ho odiato” ha detto Curreri subito dopo la proclamazione sul palco dell’Ariston: infatti la loro storia al Festival è stata tutt’altro che facile, forse proprio per questo il trionfo oggi sa di rivincita. Il debutto a Sanremo nel 1984 con Allo stadio li vide ultimi in classifica, così come il ritorno due anni dopo con Canzoni alla radio, anche in questo caso ultima classificata tra i Campioni. Solo nel 1999 con Lo Zaino, la band riuscì ad avvicinarsi ai vertici con un quinto posto, mentre nel 2007 un brano che si sarebbe rivelato di grande successo come Guardami si classificò al 19° posto.

La rivincita per l’uomo che ha vissuto all’ombra di Lucio Dalla e Vasco Rossi, con i quali e per i quali ha scritto alcune tra le più belle canzoni dei rispettivi repertori, il meritato trionfo è arrivato con Un giorno mi dirai, in un’edizione che peraltro non sembrava essere partita col piede giusto, sebbene la canzone avesse colpito pubblico e critica sin dalla prima esibizione del martedì. “La prima sera ho cantato male, avevo avuto problemi di audio. Poi con la cover de La Sera dei Miracoli mi sono come risvegliato, come se Lucio mi avesse mandato una ‘zoccolata’ delle sue per dirmi di cantare bene” ha spiegato a L’Arena un incredulo Curreri, che si ritrova tra le mani una sorta di patente di laurea dopo anni di gavetta e una carriera importante che però ha sempre un po’ subito l’ombra dei più grandi con cui ha collaborato, affrontando non poche difficoltà nell’affrancarsi ed affermarsi insieme alla band con la propria identità e costruendo tassello dopo tassello una carriera che vanta oggi ben 15 album in studio.

Sì è vero, io sono l’anello di congiunzione tra Lucio Dalla e Vasco Rossi” ha aggiunto a L’Arena, prima di lanciarsi in un discorso rivolto a chi vuole provare a fare della musica una professione.

Forse possiamo essere un esempio per i ragazzi che amano la musica perché capiscano che non sono costretti a passare dai talent show per far carriera. Si può far carriera in un altro modo, come abbiamo fatto noi. Forse i tempi sono cambiati, la nostra era un’altra epoca, ma ci sono tanti ragazzi che fanno musica, suonano, studiano: vorremmo essere l’esempio che si può fare il mestiere del musicista senza passare dalla tv.

QUATTRO STADII …QUATTRO PREMI !!!Sbancato il Festival di Sanremooo..dagli STADIIIII O !!!EVVIVAAAA !!!

Pubblicato da Vasco Rossi su Sabato 13 febbraio 2016

Per Curreri sono arrivati i complimenti di Vasco Rossi, che aveva già mandato un messaggio di incoraggiamento alla vigilia del Festival: “Quattro Stadi, quattro premi. Sbancato il festival di Sanremo. Evviva”, ha scritto Vasco a notte fonda su Facebook in riferimento a tutti i premi vinti dalla band in quest’edizione. Ai suoi si sono aggiunti i complimenti di altri due emiliani doc, Gianni Morandi e Cesare Cremonini.

14 febbraio.Complimenti agli Stadio!Vittoria meritata!

Pubblicato da Gianni Morandi su Sabato 13 febbraio 2016

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.