La polemica su Tiziano Ferro testimonial della Cattolica: un gay per l’università dei preti

La critica di Libero: "L'università dei preti si affida al cantante simbolo delle rivendicazioni gay per promuovere i suoi corsi"

309
CONDIVISIONI

Tiziano Ferro testimonial della Cattolica per la presentazione dei corsi di laurea del nuovo anno accademico. Libero critica: un gay testimonial dell’università cattolica? Un paradosso!

Ma andiamo con ordine. Tiziano Ferro ha realizzato un video per dare il benvenuto a quelli che potrebbero essere i prossimi studenti della Cattolica con un messaggio rivolto, in realtà, non solo a loro ma a tutti i giovani.

Tiziano Ferro parla di musica e di silenzio come colonna sonora dei suoi sforzi in un mondo completamente diverso da quello odierno: non c’erano i social network quando Tiziano Ferro muoveva i primi passi nel mondo della discografia e non c’erano percorsi universitari stimolanti e all’avanguardia come quelli di oggi.

Oggi il mondo è più “rumoroso” rispetto al passato e Tiziano Ferro invita tutti a sforzi e sudore perché “non conosco aspirazione che non abbia bisogno di investimento e di lavoro affinché si realizzi”.

Agli studenti della open week, Tiziano Ferro dice anche: “Non legatevi a un titolo, a nessuna scatola, a nessuna etichetta mentale, mantenete la testa aperta e ascoltate prima di dire di no e anche prima di dire di sì”.

Tiziano Ferro parla di creatività, di evoluzione, di apertura mentale e di nutrimento delle proprie aspirazioni. Ma è proprio il punto sull’apertura mentale che non è stato compreso pienamente dal quotidiano Libero, in edicola il giorno successivo.

Con una foto del matrimonio di Tiziano con Victor Allen, Libero titola: “Non c’è più religione”. E chiarisce: “L’università dei preti si affida al cantante simbolo delle rivendicazioni gay per promuovere i suoi corsi”.

Pone al centro della discussione l’orientamento sessuale di Tiziano Ferro quando l’artista, nel suo discorso ai futuri studenti, ha affrontato ben altri temi. E non c’è scelta migliore di un testimonial che ha affrontato in prima persona le difficoltà che hanno preceduto il suo grande successo mondiale per spronare i futuri uomini e le future donne di successo a rimboccarsi le maniche.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.